Virtuale, ma non troppo

Natale Milano

Ansia da regali a poche ore da Natale? Per tutti i ritardatari, ma anche per chi desidera regalare qualcosa di originale e creativo, il web e l’economia 2.0 vengono in aiuto con proposte innovative a portata di click.

di Filippo Spreafico | 23 dicembre 2015

Ci siamo passati (quasi) tutti: a poche ore dal Natale la situazione “regali” può essere ancora disastrosa. E se affrontare i negozi è un’impresa capace di spaventare anche il più coraggioso, allora forse rivolgersi al web può essere la strada giusta. Del resto se c’è una cosa che internet ci ha insegnato in questi anni è proprio quella di garantire una soluzione a ogni piccolo e grande imprevisto della nostra vita. Anche quando gli e-commerce non possono più consegnare in tempo per i giorni di Natale, il web si rivela uno scrigno di possibilità per chi cerca regali belli, creativi e perché no, anche etici.

Avete mai pensato di regalare un albero? Non stiamo parlando di un bonsai ornamentale o di un alberello da giardino, ma di un vero albero di cacao, di un acero o di un mandarino, che possono essere “adottati”, piantati, curati, sorvegliati e dei quali è perfino possibile raccoglierne i frutti. Biorfarm e Treedom sono due piattaforme italiane specializzate in questa particolare forma di adozione green: il primo opera in Italia e al momento consente di regalare alberi di limoni, arance e clementine, la cui crescita potrà essere monitorata dal proprietario via smartphone o pc, passo dopo passo, fino alla raccolta finale, parte della quale (in base al pacchetto acquistato) verrà consegnata a domicilio. Il concept dietro Treedom ha invece un’impronta più “umanitaria”: alberi esotici (come mango, avocado e macadamia) da adottare e affidare alle cure delle comunità locali in giro per il mondo, selezionate dalle ONG sulle esigenze agroforestali del posto. Piantare e affidare un albero significa dare lavoro, cibo e migliorare l’habitat in aree particolarmente complesse come, tra le altre, il Burkina Faso e Haiti.

Bimbi, nipoti, cugini e fratelli desiderano un cagnolino in giro per casa? E allora perché non regalar loro un elefante o un orango?! Anche il WWF permette infatti di adottare a distanza un animale a rischio di estinzione: su Adozioni WWF è possibile scegliere la propria specie del cuore, per portare avanti progetti di salvaguardia in tutto il mondo. Oltre a un kit digitale da scaricare e stampare, con tanto di certificato di adozione, è possibile anche richiedere un pacchetto a un prezzo maggiorato con la spedizione del peluche dell’animale adottato. Ma non solo animali esotici: su Il Rifugio degli Asinelli è possibile adottare uno degli asinelli, appunto, che si trovano nel santuario di Sala Biellese, che attualmente accoglie 120 esemplari provenienti da situazioni di abbandono o maltrattamento.

Per tutti gli amanti di Milano (ma anche semplicemente dell’arte), il progetto Adotta Una Guglia della Veneranda Fabbrica del Duomo è l’idea originale che da qualche anno sta facendo parlare di sé. Le 135 guglie della cattedrale richiedono infatti costanti cure per la loro manutenzione: ecco che con un importo minimo di 10 € è possibile diventare dei donatori ufficiali, “adottando” così la propria guglia preferita. L’adozione permette di creare un profilo associato alla statua e di ricevere un attestato ufficiale di donatore.

L’iscrizione annuale al FAI è un altro regalo per chi ama la storia e l’arte: con un abbonamento ordinario (ma ce ne sono molti, divisi per fasce e caratteristiche) è possibile assicurarsi l’ingresso gratuito nei 27 beni del FAI in tutta Italia, con sconti fino al 50% presso musei, teatri, giardini e dimore storiche, ma anche per eventi e spettacoli organizzati dal FAI stesso. Tutto questo senza dimenticare che l’iscrizione aiuta a sostenere il FAI e, di conseguenza, un patrimonio artistico e culturale unico al mondo.

Per i più golosi, ma anche per quelli che vogliono sperimentare cose nuove, da non perdere i corsi di cucina di Sale&Pepe: un regalo per tutti i budget e per tutte le competenze, divertente e, senza dubbio, anche particolarmente trendy per singoli e coppie. A corsi e lezioni, come regalo dell’ultimo minuto non possiamo dimenticare anche le gift card di librerie, ristoranti, grandi negozi di elettronica e perfino degli e-Commerce: praticamente la versione più moderna della busta della nonna!

 

Foto da KaboomPics / Creative Commons 0

Commenti

commenti

Be first to comment