Torna la Fiera dell’Arte per tutti

Beautiful and sexy woman in bed

È tutto pronto per la sesta edizione di Affordable Art Fair, la fiera di arte contemporanea accessibile con opere in vendita al prezzo massimo di 6000 euro. Appuntamento dal 17 al 20 marzo al Superstudio Più.

di Marilena Roncarà | 12 febbraio 2016  

Che siate collezionisti, appassionati o semplici curiosi siete tutti invitati a scoprire le ultime tendenze del mondo dell’arte, a incontrare artisti e galleristi o perché no, ad arricchire la vostra personale collezione, scegliendo tra le proposte originali di 84 gallerie presenti alla sesta edizione di Affordable Art Fair in programma dal 17 al 20 marzo al Superstudio Più.

Tra le novità di quest’anno una sezione interamente dedicata alla Street Art e la presenza, nella sezione Exchange, di 6 gallerie provenienti dalla Corea del Sud, dove tra l’altro lo scorso settembre si è svolta la prima Affordable Art Fair Seoul. In particolare nella serata di giovedì 17 marzo si terrà una speciale Asian night dedicata alla scoperta dell’arte e della cultura coreana con performance artistiche e musicali, danza Kpop e dj set coreano e ancora aperitivo a tema e workshop sperimentale di lingua e scrittura coreana su frammenti di drama. Mentre la Street Art sarà protagonista anche durante la serata di inaugurazione, realizzata in collaborazione con Warsteiner (main sponsor della manifestazione), grazie alle performance live dell’artista poeta Ivan Tresoldi e dell’artista No Curves.

Accanto alla Street Art, sono Main, Young Fotografia oltre che Exchange, le altre aree tematiche della mostra e se nella sezione Main si potranno incontrare i galleristi della Myanmar Ink Art Gallery con sede in Birmania e a Dubai, sarà presente per la prima volta in fiera anche Eyestorm, la galleria online con sede a Londra che negli anni ha lavorato con artisti di fama mondiale come Damien Hirst, Jeff Koons ed Helmut Newton, e che ora presenta a Milano le opere del cinese Jacky Tsai, quello per intenderci dei teschi floreali diventati icona distintiva delle collezioni dello stilista Alexander McQueen.

Ampio spazio ai giovani e alle gallerie emergenti nella sezione Young, dove tra gli altri figurano Eye Contemporary Art Young, GALP Galleria la Perla, Galleria La Linea e Studio3527, mentre una giuria d’eccezione si occuperà di selezionare gli Young Talents.

Grande risalto alla Fotografia, grazie anche al Photography day, un’intera giornata dedicata al mondo della fotografia con tra l’altro il talk con Giovanni Pelloso e il workshop con Maurizio Galimberti.

tART up, Marco Randazzo, Una-cosa-spirituale_tecnica mista su tela, 15x15

tART up, Marco Randazzo, Una-cosa-spirituale_tecnica mista su tela, 15×15

Da segnare in agenda ci sono di sicuro le Lezioni di storia dell’arte per tutti e qui si comincia giovedì 17 con Fausto Gilberti che parlerà de “La Merda d’Artista di Piero Manzoni e altre storie dell’arte”, venerdì 18 sarà il turno di Denis Curtis che tratterà il tema de “L’ambiguità della fotografia”, a cui seguirà Flavio Caroli che sabato 19 racconterà al pubblico “Il volto dell’occidente”. Mentre la conclusione degli incontri è affidata a Luca Rossi che, con l’ironia che lo distingue, parlerà del “Perché l’Ikea evoluta ci può salvare”. In programma anche laboratori interattivi per i più piccoli organizzati in collaborazione con Cascina Cuccagna.

Torna infine l’appuntamento del venerdì sera con la notte bianca dell’arte, L’Art Night Out, che a partire dalle 19 apre le porte di prestigiosi atelier d’artista, portando i milanesi alla scoperta di opere di design e street art attraverso itinerari tematici in giro per la città.

 

Affordable Art Fair Milano

17-20 marzo 2016
Superstudio Più. Via Tortona 27, Milano
www.affordableartfair.com | www.facebook.com/AAFMilano

 

In apertura: Gallerie InterArt Lars Tunebo, King in Bed.

Commenti

commenti

Be first to comment