Che si aprano le vasche

Piscina Iseo - Foto Comune di Milano

Milano continua nel suo cammino verso il cambiamento e la riqualificazione di alcuni luoghi rimasti da tempo abbandonati lo testimonia. Con l’arrivo della bella stagione riaprono la Piscina Iseo e la Caimi, un segnale di attenzione verso i cittadini che avranno nuovi luoghi da vivere in città.

di Antonella Armigero | 18 febbraio 2016

Vi avevamo parlato della Piscina Caimi, la bellissima struttura in stile Liberty situata nel centro storico di Milano che, grazie all’intervento della Fondazione Pier Lombardo e al sostegno di sponsor privati e di singoli cittadini, si trasformerà in un centro polifunzionale, con spazi verdi, luoghi di condivisione e aggregazione e due meravigliose vasche esterne dove trascorrere le belle giornate di sole in primavera ed estate (maggiori informazioni qui).

Se i lavori alla Caimi non sono ancora terminati (la riapertura ufficiale dovrebbe essere in estate) il PalaIseo in zona Affori ha inaugurato la nuova vasca una settimana fa, dopo svariati anni di lavori. L’impianto chiuso nel 2011 a causa di un incendio doloso di stampo mafioso, è stato completamente rinnovato nel tempo record di 13 mesi. Nuovi spogliatoi, nuova vasca, una palestra con tribuna, spogliatoi per il fitness più moderni e spaziosi. Gli interventi hanno interessato l’impianto di climatizzazione e di distribuzione delle vasche, che è oggi a risparmio energetico. Sono state abbattute inoltre le barriere architettoniche per rendere l’accesso al palazzetto più facile per tutti.

Piscina Iseo - Foto Comune di Milano

Piscina Iseo – Foto Comune di Milano

La riapertura del PalaIseo rappresenta una grande vittoria per tutti, come spiegato anche da Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e coesione sociale. Un bel risultato pure per il quartiere, che ritorna ad avere un impianto sportivo moderno e funzionante, che diventerà un nuovo luogo dove creare occasioni di benessere e socialità anche in periferia.

Ma le strutture che riapriranno non sono solo queste, infatti continuano i lavori alla piscina Solari e a breve inizieranno anche alla piscina Cadellino in zona Lorenteggio e presso il Centro Pro Patria la cui gestione sarà affidata alla vicina Università Bicocca. Il progetto prevede la riqualificazione della vasca in convenzione con il Comune per offrire prezzi popolari agli abitanti del quartiere e agli studenti. Stessa strada da percorrere anche per la Bocconi che ha in programma la realizzazione di una vasca di 50 metri. Più vicina perché prevista già a Primavera la riqualificazione dell’impianto Cambini Fossati, in zona via Padova, chiuso da 12 anni e che nei piani dovrebbe diventare una grande piscina coperta aperta 360 giorni l’anno.

Un patrimonio sportivo che aveva bisogno di essere valorizzato e che porterà alla città un grande giovamento rendendo Milano sempre più una città da vivere e condividere.

 

In apertura  e all’interno Pala Iseo, foto da Flickr Comune di Milano

Commenti

commenti

Be first to comment