Profumo di agrumi

Un viaggio tra i profumi e i sapori di uno dei frutti simbolo del Mediterraneo: torna il 2 e il 3 aprile a Villa Necchi Campiglio AgruMi, la mostra mercato organizzata dal FAI e giunta quest’anno alla quinta edizione.

di Antonella Armigero | 31 marzo 2016

L’anno scorso la location scelta per questo evento era stata la splendida palazzina Appiani, un tesoro nascosto all’interno del Parco Sempione a pochi passi dall’Arena, quest’anno la manifestazione organizzata dal Fai – Fondo Italiano Ambiente torna nella sua sede storica: Villa Necchi Campiglio in via Mozart, 14. Un ritorno alle origini, dato che proprio qui sono state organizzate le passate edizioni, e un ritorno in uno dei luoghi più amati dai milanesi, riconosciuto come uno dei più tranquilli e rilassanti della città.

AgruMi – Un mondo di Agrumi è una manifestazione dedicata a questi frutti, che offre la possibilità di scoprire grazie al prezioso aiuto e alla consulenza di esperti le molteplici varietà coltivate sul territorio italiano, scovare specie rare e curiose, ma anche conoscere le caratteristiche nutrizionali, le proprietà terapeutiche e  gli usi in cucina di questi preziosi doni della natura.

La manifestazione, realizzata con la consulenza scientifica di Giuseppe Barbera, docente di Colture Arboree dell’Università di Palermo, è dedicata all’esplorazione dell’universo degli agrumi, saranno illustrate le varietà di alberi che caratterizzano il paesaggio italiano, dai giardini di Pantelleria alle limonaie del Garda.

Focus, dibattiti e lezioni guidate di esperti e agronomi arricchiranno la visita guidandoci in un viaggio tra i profumi e i sapori di questo mondo.

Da segnalare, nella giornata del 2 aprile, la tavola rotonda I frutti d’oro, alle ore 16.00,  un’indagine sul mondo agrumicolo dal punto di vista commerciale ma anche paesaggistico e turistico, e l’incontro organizzato da Adriana Santonocito, co-fondatrice di Orange Fiber, il 3 aprile alle ore 11.30, che racconterà il progetto per la creazione di tessuti sostenibili realizzati con la fibra degli agrumi. Non mancheranno laboratori creativi per i più piccoli e degustazioni con menù a tema presso il bistrot della Villa Necchi Campiglio.

Ma AgruMi non è solo incontri e didattica sul tema ma anche una fiera dove sarà possibile acquistare piante e frutti, degustare le specialità realizzate con gli agrumi provenienti dalle diverse regioni italiane, come ad esempio i liquori, i dolci e e le marmellate del Giardino della Kolymbethra, gestito dal FAI nella Valle dei Templi di Agrigento.

Da non perdere anche la visita al padiglione vetrato e al giardino della villa dove sarà possibile ammirare la preziosa collezione di piante d’agrumi del vivaista Davide Chiaravalli, che tra le molte varietà custodisce il Microcitrus australasica, un pregiato e raro limone caviale proveniente dall’Australia, caratterizzato da piccole perle succose e colorate.

Il biglietto d’ingresso ad AgruMi comprende anche la visita a quel gioiello architettonico che è Villa Necchi Campiglio, la raffinata casa degli anni Trenta realizzata dal celebre architetto Piero Portaluppi, che custodisce al suo interno le collezioni Alighero ed Emilietta de Micheli e Claudia Gian Ferrari.

Villa Necchi Campiglio - Credit Flickr Comune di Milano

Villa Necchi Campiglio – Credit Flickr Comune di Milano

 

AgruMi 2016
2 – 3 aprile
Villa Necchi Campiglio, Milano

Info su orari e costo dei biglietti al sito ufficiale, sconti e agevolazioni per gli iscritti al FAI.

Commenti

commenti

Be first to comment