La forza di Joan Miró

Oltre cento opere di Joan Miró: dal 25 marzo all’11 settembre 2016, presso il MUDEC di Milano è possibile ammirare mezzo secolo di sperimentazione dell’artista spagnolo, in grado di fondere arte figurativa, scultura e poesia e infrangere codici stilistici con una semplicità primitiva e disarmante.

di Samantha Colombo | 22 marzo 2016

Non solo semplice pittore, ma anche sperimentatore materico che si addentra nel mondo della scultura e della ceramica, plasmando la materia secondo il proprio volere: Joan Miró prende le mosse dal surrealismo per rivoluzionare il linguaggio dell’arte figurativa.
Tra gli anni Venti e Trenta del secolo scorso, Miró sperimenta infatti la fusione perfetta tra pittura e poesia, filtrando la realtà in modo del tutto atipico rispetto a molti contemporanei. Prende le mosse dai canoni surrealisti e si abbandona a una semplicità pura e primitiva, stabilisce un lessico figurativo fatto di simboli, tatteggia una vera e propria realtà inedita: la nuova percezione di ciò che è materiale, vista attraverso gli occhi e il pennello dell’artista spagnolo, è il fulcro della mostra Joan Miró. La forza della materia del MUDEC di Milano.
Raccogliendo le opere realizzate in mezzo secolo, dal 1931 al 1981, la rassegna si focalizza sull’importanza della materia per l’artista: una base imprescindibile per esplorare nuove tecniche espressive ma anche, e soprattutto, mezzo per rompere gli schemi e arrivare a una nuova espressività. Grazie alla commistione tra le arti, Miró è infatti in grado di infrangere codici stilistici desueti e un’estetica corrotta dalla modernità per tornare alla semplicità di emozioni pure.

 

Il viaggio nel percorso espressivo di Mirò al MUDEC si snoda attraverso oltre cento opere, disposte secondo un criterio cronologico e provenienti per la maggior parte dalla fondazione creata dall’artista e dalla collezione della sua famiglia.
Dopo la rassegna dedicata a Gauguin, continua al Museo delle Culture di Milano l’approfondimento sugli artisti che hanno rivolto il loro sguardo al primitivismo e alle culture extraeuropee, filtrando tali mondi all’apparenza così distanti, ciascuno tramite la propria sensibilità. La mostra su Miró è curata dalla Fundació Joan Miró di Barcellona con la direzione di Rosa Maria Malet, è prodotta da 24 Ore Cultura e promossa dal Comune di Milano.

 

Joan Miró: la forza della materia
MUDEC
Via Tortona 56, Milano
Dal 25 marzo all’11 settembre 2016
Orari: lunedì dalle 14:30 alle 19:30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9:30 alle 19:30; giovedì e sabato dalle 9:30 alle 22:30 (il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura). Biglietto intero 12 euro, ridotto 10 euro.
Per informazioni: www.mudec.it

Commenti

commenti

Be first to comment