Tortona Design Week

Tortona Design Week 2016

“Energia creativa” è il titolo che il distretto di Tortona ha riservato a questa Design Week targata 2016 che, alle proposte di realtà attive sul territorio, unisce progetti di designer emergenti e affermati provenienti da Cina, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Olanda, Polonia Repubblica Ceca e Spagna.

di Marilena Roncarà  | 14 marzo

Qui è l’inizio di tutto: Tortona è stato il primo distretto a essersi organizzato come circuito del Fuorisalone, aprendo la strada a quello che sarebbe diventato uno dei più importanti appuntamenti del design e perdipiù con una ricaduta capillare in tutta la città. Ma la fecondità creativa di Tortona è in continua evoluzione e anche grazie alla presenza di importanti realtà culturali (dall’Armani/Silos al Mudec a Base, il nuovo progetto integrato per la cultura e la creatività che verrà inaugurato il prossimo 30 marzo) tutta l’area si sta trasformando sempre più in un vero e proprio hub di innovazione, di produzione culturale e di confronto aperto al pubblico e alla città, attivo tutto l’anno. E per non smentirsi “Energia creativa” è proprio il titolo di questa Tortona Design Week 2016 con tante  proposte di ospiti internazionali, da Marcel Wanders che oltre a essere presente con Moooi propone in anteprima un nuovo concept di design dedicato ai bambini, a Maarten Baas che presenta NEW!NOW!HERE un nuovo progetto artistico innovativo dove i confini del design saranno spinti fino al limite a Mario Cucinella Architects che presenta la scuola SOS – School of Sustainability, attiva in uno spazio  polifunzionale attraverso la proposta di workshop, laboratori di prototipazione e di Empatia Creativa.

BASE Milano VM samples

Su tutti segnaliamo anche la presenza di Barovier&Toso e Paola Navone di nuovo insieme per un progetto visionario che esplora i tanti colori del vetro attraverso un viaggio immaginario in culture e paesaggi diversi, il convegno sul Design italiano negli USA (alle 11 dell’11 aprile al 33 di via Tortona) e una serie di Architours gratuiti, ma solo su prenotazione, e della durata di circa 1 ora e 45 minuti, nel corso dei quali architetti esperti guideranno i visitatori attraverso i musei e i luoghi più rappresentativi dell’area: dall’Armani Silos al Mudec alla Fondazione Ferrè, mentre la Tortona Design Night di giovedì 14 aprile, quando tutte le location della zona saranno aperte fino a mezzanotte, è affidata alla performance Dj live di Karim Rashid, in programma all’Hotel Magna Pars Suites Milano.

TDW2016, OO!CHINA, Sarpi Bridge_Oriental Design Week, ZHANG ZHAOYING

OO!CHINA, Zhang Zhaoying

Ma le novità non si fermano qui (per il programma completo consultate il sito), le offerte della zona si arricchiscono infatti di presenze internazionali a cominciare dal design cinese presente con il grande padiglione di Red Star Macalline e la mostra OO!CHINA curata da Sarpi Bridge_Oriental Design Week. Inoltre sarà presente anche Citizen che realizza uno spazio surreale fatto di luce danzante, mentre gli olandesi di Connecting the Dots si interrogano su “Culture versus Commerce” con due esposizioni dal titolo Furnisher Market e The Alternative. Da non perdere, infine, anche la collettiva di Designersblock con i progetti realizzati da 60 designer indipendenti e la mostra laboratorio Visual Making realizzata da Opendot e allestita all’interno di quello che sarà l’appena inaugurato spazio Base.

 

www.tortonadesignweek.com
12 – 17 aprile 2016

Base

L’entrata di Base

Commenti

commenti

Be first to comment