Arriva il Jazz

320 artisti, 80 concerti, 25 eventi per un festival che vuole rappresentare al meglio l’universo del jazz. Comincia il 4 novembre JAZZMI che porta in città grandi nomi italiani internazionali da Paolo Fresu & Uri Cane a Freedy Cole e Dee Dee Bridgewater.

3 novembre 2016 | di redazione web

Un evento aperto al nuovo, alle contaminazioni e alle declinazioni più recenti del jazz: dai rapporti con l’elettronica al ritorno popolare dello swing. Ecco JAZZMI, un festival che contamina la struttura di una tradizionale rassegna jazz con eventi di diverso genere e soprattutto diffusi in tutta la città. Ideato e prodotto dal Teatro dell’Arte, da Ponderosa Music & Art in collaborazione con Blue Note Milano e realizzato grazie al Comune di Milano sotto la direzione artistica di Luciano Linzi e Titti Santini, dal 4 al 15 novembre JAZZMI invade la città con oltre 120 appuntamenti tra concerti, mostre, workshop, incontri e rassegne. L’obiettivo, per citare le parole dell’assessore alla Cultura Filippo del Corno, “è riportare la musica jazz e i suoi protagonisti al centro dello sviluppo della cultura musicale milanese, proprio ricordando che la musica Jazz abita Milano fin dalla sua prima leggendaria comparsa nel Teatro Eden agli inizi del 900”.

Mathieu Bittonm, Jazzmi

Mathieu Bittonm

Punti nevralgici della rassegna sono il Teatro dell’Arte e il Blue Note, ma JAZZMI arriverà in tutta la città con concerti in sedi importanti come Santeria Social Club, Base Milano, Salumeria della Musica, Magnolia e ancora, per passare a luoghi d’eccezione, la Pinacoteca di Brera, la Palazzina Liberty, il Museo del Novecento e Casa Verdi.
Per la giornata di inaugurazione di venerdì 4 novembre sono previsti più concerti: dal maestro del contrabbasso Ron Carter che il 21 si esibisce al Teatro dell’Arte accompagnato dal suo The Golden Stiker Trio, mentre al Blue Note sempre alle 21 si esibiscono David Sanborn & The Christian McBride Trio. Alle ore 22.30 invece è il turno di Santeria Social Club, con il sound turco-newyorkese di Ilhan Ersahin e gli Istanbul Session, ma per il programma completo vedete qui: www.jazzmi.it.

 

JAZZMI
4 – 15 novembre 2016
www.jazzmi.it

DDB, lady day shot, by mark higashino

 

 

 

Commenti

commenti

Be first to comment