Opening Feltrinelli Porta Volta

Feltrinelli Porta Volta Openinig

Inaugura il 13 dicembre la nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli di viale Pasubio 5. Appuntamento dalle 17 alle 23 con l’opening di Voices and Borders: una serie di performance che animerà l’interò edificio.

di Redazione web | 13 dicembre 2016

Il futuro non nasce da solo”. E nella nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli che apre al pubblico dopo un cantiere lungo tre anni, nasce grazie a cinque giornate di letture proiezioni, incontri e spettacoli per un nuovo spazio di cittadinanza, con opening il 13 dicembre dalle 17 alle 23. Il nuovo edificio della Fondazione progettato dallo studio di Jacques Herzog & Pierre de Meuron è già di per sé una piccola meraviglia, in grado di stupire e suscitare in ugual misura critiche e dibattiti grazie anche alla coesistenza di vetro e cemento, che instaurano una relazione aperta e attiva con il resto del tessuto urbano. “Feltrinelli Porta Volta non è solo un sogno che si realizza: è un progetto che prende forma, che dialoga con la città, è un modo di vivere il nostro tempo e la necessità della cultura nel nostro tempo”, è il commento di Carlo Feltrinelli, committente del progetto con il Gruppo di cui è direttore.

Tre anni di cantiere per 188 metri di sviluppo longitudinale e 32 metri di altezza, ecco in sintesi in numeri della struttura, l’opera prima del duo Herzoz & de Meuron che l’hanno voluta aguzza come il gotico locale e fortemente orizzontale come le cascine delle campagne di Lombardia. Ora ci siamo è tempo di capire se le ambiziose parole del progettista Jacques Herzog: “Abbiamo progettato gli spazi della nuova Fondazione Feltrinelli come una piattaforma di aggregazione e dibattito culturale, aperta a tutti i milanesi e crediamo che la bellezza dell’architettura sarà un fattore fondamentale per raggiungere questo obiettivo” si concretizzano in una prassi quotidiana.

L’appuntamento per l’opening è martedì 13 dicembre dalle 17 alle 23 quando una serie di performance intitolate Voices and Borders animerà l’interò edificio e accompagnerà i visitatori attraverso i piani 1, 3 e 5. Protagonisti gli attori del Teatro Filodrammatici che, per la regia di Igor Loddo, interpreteranno testi esemplificativi del patrimonio archivistico della Fondazione, da Piero Gobetti al Mahatma Gandhi ad Anna Kuliscioff, da Salvador Allende a Ernesto Che Guevara e Michail Bakunin, solo per citare qualche nome. La performance sarà replicata secondo un preciso calendario fino al 17 dicembre: qui il programma completo.

 

Fondazione Giangiacomo Feltrinelli
Viale Pasubio 5
Voices and Borders
13-17 dicembre

Commenti

commenti

Be first to comment