Magia d’avvento

Villach in Carinzia_Club Milano

Boschi innevati, mercatini di Natale e un sentiero dell’Avvento. La Carinzia è il luogo ideale per immergersi nella magica atmosfera natalizia, tra workshop di tortelloni, camminate al chiaro di luna e saune rigeneranti.

5 dicembre 2016 | di Carolina Saporiti

Amanti del Natale dove siete? Se la risposta è «in Carinzia» allora siete nel posto giusto. Regione meridionale dell’Austria, qui il 25 dicembre è un affare serio e ancora più serio è il periodo di attesa: l’avvento. Le case si riempiono di corone dell’avvento – e una volta che ne avrete una anche voi non ne potrete più farne a meno – nelle città sfilano i krampus insieme a san Nicola, le strade si riempiono di mercatini e le vette innevate tutte intorno fanno il resto.

Magia dell'avvento in Carinzia_Club Milano

Da quest’anno per aspettare il Natale al Katshcberg, al confine tra Carinzia e Salisburghese, è stato allestito l’Adventweg, il sentiero dell’avvento. Lungo circa 2 km e a 1.700 metri di altitudine l’anello si raggiunge a piedi o su una carrozza trainata da cavalli attraverso una strada immersa nei boschi di 2,5 km. Il consiglio è di percorrerlo con il buio perché vedere lo sbuffo dei cavalli e le punte dei pini sotto un cielo stellato è molto suggestivo. Una volta raggiunta la grande casa di legno alla fine della strada si intraprende il percorso pedonale illuminato da 100 lanterne: lungo l’anello si incontrano 10 fienili ognuno dedicato a un diverso tema natalizio: c’è quello dove si può confezionare un teddy bear, uno dove una chiromante racconta una storia di buon augurio e infine, l’ultimo, dove si vive il vero spirito del Natale. Katschberg è un piccolo villaggio di montagna i cui 70 km di piste sono adatti agli sciatori di qualsiasi livello, ma anche chi non scia troverà qualcosa da fare per trascorrere le giornate: come da tradizione austriaca gli alberghi hanno tutti una zona wellness con sauna, bagnoturco e cabine massaggi, per i più spericolati ad attenderli c’è una pista di slittini il cui punto di partenza si può raggiungere facilmente con una passeggiata sulla neve di circa 40 minuti, e per gli amanti della birra non può mancare una tappa alla birreria Stamper che dall’anno scorso si è trasformata anche nel birrificio più alto d’Austria.

Magia dell'avvento in Carinzia_Club Milano

Ma che Natale sarebbe senza mercatini? In Carinzia ogni cittadina ha il suo, ma Villach, con la sua vicinanza al confine italiano si raggiunge piuttosto in fretta anche da Milano. Aperto dal 25 novembre fino alla Vigilia, questo è diviso in tre aree: una parte più tradizionale con le bancarelle in legno, attorno alla chiesa di S. Jakob; una parte dedicata all’enogastronomia nella piazza centrale Hauptplatz; e il mercato dell’artigianato allestito nel parco del Parkhotel. E se ormai vi siete persi la sfilata dei Krampus per le vie della città del 2 dicembre, l’appuntamento è allora per il 18 alle 17 con l’Avvento Contadino, quando Villach dà il benvenuto a Gesù Bambino, ai Re Magi e agli angioletti che arrivano su un battello.

Non si può partire dalla Carinzia senza aver assaggiato i piatti tipici della regione: dimenticate la dieta e mangiate senza paura un piatto di Kärntner Nudel (i tortelloni cariniziani) o di Käsespätzle. Il modo per allegerirsi è fare una passeggiata sul monte Dobratsch che durante la stagione fredda è davvero incantevole. Questo monte da quasi 15 anni è un parco naturale destinato solo al turismo ecosostenibile e oggi conserva un patrimonio di specie animali e vegetali molto prezioso. Da quest’anno un gruppo di guide organizza passeggiate nel bosco (e con un po’ di fortuna, nella neve) in notturna. Si parte attrezzati di fiaccole e si percorre una facile salita di circa 45 minuti intervallata dal racconto di fiabe e storie del luogo.

Non resta che fare la valigia e lasciarsi incantare!

Il sentiero dell’Avvento è aperto mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 15 alle 22 fino a Natale, esclusa la Vigilia. L’ingresso è libero, si possono noleggiare le lanterne e si può acquistare per 7 € un piccolo termos da riempire con tè caldo o punch alle stazioni. L’inizio del sentiero si può raggiungere a piedi oppure con bus navetta – 4 € a/r – o con una carrozza trainata da cavalli – 20 € euro a persona a/r.

 

Commenti

commenti

Be first to comment