#Odiamoglisprechi

#palazzoghiacciato E.ON

Un palazzo ghiacciato in Largo La Foppa, sopra il bar Radetzky: però no, non è Frozen, ma l’iniziativa del Gruppo energetico internazionale E.ON contro gli sprechi. Di ogni tipo. La campagna è firmata da M&C Saatchi.

di Redazione web | 13 dicembre 2016

Salendo in questi giorni dalla metropolitana di Moscova quello che ci si staglia di fronte è un palazzo ghiacciato che, sarà per l’atmosfera natalizia del periodo, ci rimanda in tempo zero a un castello di ghiaccio in perfetto stile Frozen. In realtà senza saperlo siamo dentro al set di #odiamoglisprechi, una campagna di sensibilizzazione contro gli sprechi energetici promossa da E.ON, ideata e realizzata da M&C Saatchi e pianificata da Starcom.

Ma cosa è successo per davvero? Pettegolezzi mormorano che un inquilino distratto dello stabile di Largo La Foppa, si sia dimenticato il condizionatore acceso da quest’estate. E questo sarebbe il risultato. Una provocazione e un’esagerazione che stimola a riflettere sugli sprechi, invitando tutti a utilizzare meglio la propria energia. “La pubblicità dovrebbe rappresentare di più quello che c’è intorno a noi e non solo mondi finti” sottolineano i creativi di M&C Saatchi e l’evento in scena da lunedì 12 dicembre ha coinvolto i passanti come spettatori attivi nelle operazioni di gestione dell’accaduto, animando un dibattito sulle conseguenze delle abitudini personali.

Con questa performance E.ON, un Gruppo energetico internazionale a capitale privato, ha voluto promuovere una riflessione sugli sprechi sottolineando il proprio posizionamento sul mercato: un partner affidabile in grado di aiutare i clienti a ridurre i consumi, minimizzando gli sprechi e massimizzando i vantaggi di una gestione economica delle risorse. A tale proposito la campagna invita i consumatori a fare il proprio check-up energetico sul sito web www.eon-energia.com. L’installazione resta invece godibile fino alla vigila di Natale.

 

www.eon-energia.com
www.eon.it

#palazzoghiacciato E.ON

Palazzo ghiacciato Largo La Foppa. Intervento per liberare l’inquilino che ha lasciato il condizionatore accesso

Commenti

commenti

Be first to comment