About art

Tree of Life, Keith Haring

Debutta il 21 febbraio a Palazzo Reale un’importante retrospettiva dedicata a Keith Haring: 110 opere in mostra, alcune mai esposte prima in in Italia, in grado di rendere il senso profondo del lavoro del writer statunitense. Fino al 18 giugno.

di Redazione web | 10 febbraio 2017

Milano celebra il genio di Keith Haring con una retrospettiva a Palazzo Reale: 110 opere provenienti da collezioni pubbliche e private americane, europee e asiatiche, alcune inedite per l’Italia, raccontano il senso profondo e la complessità della ricerca dell’artista statunitense mettendo in luce il suo rapporto con la storia dell’arte.

Keith Haring è stato uno dei più importanti autori della seconda metà del Novecento, la sua arte è spesso intesa come espressione di una controcultura socialmente e politicamente impegnata su temi del suo e del nostro tempo (droga, razzismo, discriminazione, Aids e alienazione giovanile). Partecipando attivamente a questo sentire collettivo, Haring è diventato l’icona di un artista-attivista globale.

 

UNTITLED, Keith Haring

 

Nel suo lavoro assimila e prende ispirazione da diversi linguaggi dell’arte che poi ricompone in una sintesi originale. Ed ecco allora che l’allestimento, affiancando le opere di Haring a quelle da cui ha preso ispirazione come a creare un ipotetico dialogo simbolico, rende questo percorso ancora più intellegibile, ritrovando gli archetipi dell’arte classica, tribale ed etnografica, insieme a un certo immaginario gotico o di cartoonism, fino alle escursioni nel futuro con l’impiego del computer, senza dimenticare i lavori di Jackson Pollock, Jean Dubuffet, Paul Klee.

Il progetto espositivo, curato da Gianni Mercurio, prodotto dal Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale, Giunti Arte mostre musei e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, è al contempo emozionante e denso di rimandi. La mostra rimette infatti al centro la singolarità dell’artista in grado di ricomporre i linguaggi dell’arte in un unico personale immaginario simbolico che è al tempo stesso anche universale e capace di riscoprire l’arte come testimonianza di una verità interiore. Ecco che l’uomo e la sua condizione sociale e individuale tornano ad essere un centro di interesse primario.

 

Keith Haring. About Art 
Milano, Palazzo Reale
21 febbraio – 18 giugno 2017

 

Commenti

commenti

Be first to comment