Con MiTo musica e natura

Cori Piazza Duomo Milano, foto di Lorenza Daverio

Torna dal 3 al 21 settembre il Festival Mito, che per la sua 11esima edizione raddoppia gli appuntamenti in piazza a Milano e Torino. Tema ispiratore dei 140 concerti in programma è la natura.

di Redazione web | 14 giugno 2017

«ll nostro ecosistema non è fatto solo di terra, acqua e cielo, cioè di cose che vediamo, ma consiste anche di uno spazio sonoro, lo spazio del “sentire”, che è nostro compito proteggere, sviluppare e tenere vivo». Così i sindaci di Milano e Torino sottolineano l’importanza del tema Natura, motivo ispiratore dell’11esima edizione di MITO, il festival che nel segno della musica dal 3 al 21 settembre unisce le due grandi città dell’Italia settentrionale, riconfermando il desiderio delle amministrazioni di considerare lo sviluppo della cultura musicale come un’imprescindibile forma di impegno a favore del bene comune.

«La musica classica è già di per sé è un inno alla natura, se ci si pensa è ormai quasi l’unica che si suoni con strumenti prodotti con materiali naturali», spiega il direttore artistico Nicola Campogrande, e in questo senso il tema di quest’anno appare come una scelta quanto mai feconda.
In tutto sono 140 i concerti in programma, divisi in maniera equa 70 per ogni città, dei quali ben 69 a ingresso gratuito, tutti con programmi creati per l’occasione e ispirati al tema naturalistico. MiTo vuole infatti essere un festival nuovo, nel senso che nuova è la proposta musicale di cui si fa tramite e veicolo.

Gustav Mahler Jugendorchester_2009. Credit Cosimo Filippini

Gustav Mahler Jugendorchester_2009. Credit Cosimo Filippini

Come consuetudine i concerti sono preceduti da quattro minuti di spiegazione, un’introduzione all’ascolto affidata a Milano a Gaia Varon e a Mattia Palma e a Torino a Stefano Catucci e Carlo Pavese, per offrire al pubblico il piacere di una comprensione più profonda delle esperienze di ascolto proposte.

Dopo il successo dello scorso anno tornano anche in questa edizione i concerti corali a partecipazione pubblica, gli Opening Singing che raddoppiano nel numero. Tali concerti saranno seguiti nelle stesse piazze di svolgimento dall’esecuzione della Nona Sinfonia di Beethoven, un’icona della musica classica e un altro modo per ribadire l’importanza dell’esperienza musicale di piazza, pubblica e condivisa.

La serata di apertura, il 3 settembre al Teatro alla Scala di Milano e il 4 al Teatro Regio di Torino, è affidata alla Gustav Mahler Jugendorchester diretta da Ingo Metzmacher con la partecipazione del pianista Jean-Yves Thibaudet. Il concerto, intitolato Quattro paesaggi, introduce al tema del festival proponendo quattro differenti modalità musicali di relazionarsi alla Natura.

Julian Rachlin

Julian Rachlin solista alla viola per il concerto di chiusura di MiTo

Nei fine settimana si concentra la programmazione per i bambini (dai due anni) con spettacoli e concerti pensati per loro. Ma in sintesi il programma del Festival percorre un arco temporale di oltre mille anni di musica: i compositori viventi eseguiti sono 115, con 10 prime esecuzioni italiane e 7 prime esecuzioni assolute. Oltre ai brani di autori viventi inseriti tra le pagine di repertorio la Manifestazione accoglie quest’anno anche la prima esibizione italiana degli Eighth Blackbird, sestetto proveniente da Chicago e considerato una formazione di punta della nuova musica statunitense.  Per la chiusura, a Milano il 20 e a Torino il 21 settembre, è in programma il concerto Luci, di cui sarà protagonista la Filarmonica della Scala diretta da Riccardo Chailly, con solista Julian Rachlin alla viola. Da segnalare che l’edizione 2017 di MiTo Settembre Musica si caratterizza anche per la rappresentanza delle orchestre di eccellenza del nostro Paese.

Riguardo i prezzi i concerti pomeridiani sono proposti gratuitamente o a 5 euro; stesso costo per i biglietti dei concerti per bambini e ragazzi sotto i quattordici anni, mentre i concerti serali vanno da 10 a 30 euro. Infine i concerti diffusi nel territorio metropolitano sono gratuiti.

Il programma completo è disponibile a questo link www.mitosettembremusica.it.

 

MiTo Settembre Musica
3-21 settembre
Milano – Torino
mitosettembremusica.it

 

In apertura Cori Piazza Duomo Milano. Credit di Lorenza Daverio.

***

CONVENZIONE CLUB MILANO – MITO
Per tutti i lettori di Club Milano è prevista una convenzione speciale per acquistare i biglietti del Festival MITO: 
presentandosi con questo articolo stampato presso la biglietteria MITO del Teatro Dal Verme, in via San Giovanni Sul Muro, 2 (da martedì a sabato, dalle ore 11 alle 19) è possibile usufruire delle seguenti convenzioni:

– per tutti i concerti il cui costo è di 25, 30€ (Scala esclusa) il prezzo convenzionato per i lettori di Club Milano è di 20€

– per tutti i concerti il cui costo è di 20€
il prezzo convenzionato per i lettori di Club Milano è di 15€

La convenzione è da ritenersi applicabile per l’acquisto di due biglietti per ogni singolo evento del Festival.

Commenti

commenti

Be first to comment