Betto Lotti, Il pianto di una fata, 1913, carboncino su carta