Brera Design Days

Sessanta appuntamenti, venti location, oltre cento ospiti, nove mostre: ecco in sintesi i numeri della seconda edizione di Brera Design Days un festival che punta a radicare il ruolo di Milano capitale  del Design. Dal 6 al 12 ottobre.

di Redazione | 6 ottobre 2017

Indagare le relazioni del design con la tecnologia, l’empatia, la progettazione smart, la grafica, il pendolarismo e il gaming. Soprattutto promuovere e far crescere la cultura del progetto anche oltre il Salone del Mobile, creando un effettivo dialogo tra la città e gli addetti ai lavori: ecco i principali obiettivi del festival Brera Design Days che dal 6 al 12 ottobre trasforma il distretto di Brera in una piattaforma di dibattito e scambio su progetto e innovazione, tra digitale e territorio. Sette giorni di incontri, talk, mostre, workshop aperti a tutti previa registrazione su www.breradesigndays.it.

Microsoft House

Microsoft House

Gli architetti Stefano Boeri e Cino Paolo Zucchi, i designer Marc Sadler, Lorenzo Palmeri, Giulio Iacchetti, Nipa Doshi e Jonathan Levien, il Direttore Generale della Pinacoteca di Brera James Bradburne, il cantautore Eugenio Finardi e il fashion designer Arthur Arbesser, l’artista Loris Cecchini e il fumettista Bruno Bozzetto. E ancora le donne di design, su tutte Adele Cassina, Rossana Orlandi, Marirosa Toscani Ballo, Paola Jannelli, Giovanna Castiglioni, Maria Cristina Didero: questi sono solo alcuni degli ospiti che si alterneranno sui palchi di Brera Design Days, grandi protagonisti non solo del mondo del design e dell’architettura, ma anche della tecnologia, dell’editoria, dell’arte, della musica e della comunicazione.
Tra i temi segnaliamo, ma solo per solleticare la curiosità (per l’elenco completo vedete qui: www.breradesigndays.it) Be smart! Progettare una vita intelligente, ovvero come la tecnologia rende le città, le case e gli oggetti intelligenti, Internet of Things – Il Mondo Futuro, News Design vs Digital Design e ancora Donne di Design e Verso il Museo Open Source.
Quartier generale del festival è la Microsoft House di via Pasubio 21, insieme alla Mediateca di Santa Teresa (via della Moscova 28), lo spazio co-working Space Milano (Bastioni di Porta Nuova 21) e il Laboratorio Formentini per l’editoria (via Formentini 10).

Mostro Sarp Sozdinler, The New Globalization

Mostro Sarp Sozdinler, The New Globalization

Infine tra le mostre menzione speciale per Mostro – Graphic Design Camp che vuole raccontare il mondo delle arti grafiche e della comunicazione visiva in tutte le sue sfaccettature, dando voce a professionisti del settore e rappresentando scuole di pensiero e approcci professionali diversi e innovativi, dall’editoria fino ad arrivare ai musei, al commercio, all’urbanistica e alla pubblicità.

 

Brera Design Days
6-12 ottobre 2017
www.breradesigndays.it

 

In apertura foto di Mattia Vacca.

Commenti

commenti

Be first to comment