Milano Classica

Palazzina Liberty - Milano Classica

La XXVI stagione concertistica della rassegna Milano Classica si svolge alla Palazzina Liberty in Musica, sotto il segno della “Milano fantastica”. Si inizia domenica 15 ottobre con l’armonica a bocca di Gianluca Littera.

di Redazione| 12 ottobre 2017

Sotto il segno del tema “Milano fantastica” si svolgerà la XXVI stagione concertistica di Milano Classica per Palazzina Liberty in musica. Sarà una Milano dalle molteplici sfaccettature quella che si racconterà alla città attraverso i suoni dell’Orchestra da camera di Milano Classica e negli appuntamenti della nuova stagione cameristica. Attualità e storia, giovani artisti e nomi affermati, concerti tradizionali e nuove forme di fruizione della musica classica dal vivo sono gli ingredienti per questa  nuova stagione.

Il via è previsto domenica 15 ottobre con l’armonica a bocca di Gianluca Littera, che con l’orchestra disegnerà un percorso nel Barocco europeo, arricchito dal preziosismo di un compositore-cardine della Milano novecentesca, Luciano Chailly. È stato infatti confermato il forte interesse per il repertorio Barocco, spesso con la proposta di opere di rara esecuzione. Grande spazio verrà dato ai molti artisti amici della rassegna e alle formazioni stabili in residence, il Quartetto Indaco e le Cameriste Ambrosiane con le loro conversazioni-concerto.  Insomma Milano Classica rimane fedele alla cultura musicale milanese attuale. La varietà e la pluralità delle voci, quasi riunite in un coro armonico, testimoniano il diffuso fervore culturale della città, che anche altre manifestazioni durante l’anno confermano.

Per garantire pluralità di voci, la Mitteleuropa settecentesca di Carl Philipp Emanuel Bach e Mozart sarà invece al centro dell’impaginato del 12 novembre, Les Nations Anciennes et Modernes, con il grande barocchista Pierre Hantaï sul podio; mentre il 3 dicembre, Giuseppe Califano, direttore d’orchestra e voce della milanese Radio Popolare, condurrà un viaggio nel mondo della musica da film, con un Cinematic Dream che va da Chaplin a Desplat, attraverso Williams, Rota e Morricone. Nel cuore della Milano musicale dei viaggiatori del XVIII secolo il 17 dicembre  appuntamento con Milano Fantastica (che dà il titolo alla stagione) in cui Vanni Moretto dirigerà le rare meraviglie di Maria Teresa Agnesi, Sammartini e Serini, nonché un estratto dalla propria Milan Suite.

Dodici saranno gli appuntamenti della stagione cameristica: l’apertura è il 10 dicembre, con il Trio Metamorphosi e Monica Bacelli che, in un programma a tema scozzese, presenteranno anche il loro nuovo cd Decca.

La novità di questa edizione è il nuovo Festival Meetings, occasione di incontri di orchestre e cori giovanili delle SMIM di Milano e Provincia. Uno spazio importante è riservato a Piano Friends: il direttore artistico Vincenzo Balzani ha scelto anche quest’anno giovani di grande talento che si cimenteranno in serate monografiche e solisti affermati.

Per il programma completo visitare il sito.

Commenti

commenti

Be first to comment