Il viaggio nel tempo di Dimore Studio

@ Andrea Fongo | www.andreafongo.com

In via Solferino, in occasione del Fuorisalone, Emiliano Salci e Britt Moran presentano tre diversi progetti che, se da un lato conducono il visitatore in un viaggio attraverso la storia del design internazionale, dall’altro lo proiettano verso futuristiche atmosfere dipinte di viola.

di Alessia Delisi | 20 aprile 2018
foto di Andrea Fongo

Emiliano Salci e Britt Moran sono due designer eclettici il cui approccio creativo mescola con disinvoltura arte, architettura, moda e design. Insieme hanno fondato Dimore Studio in cui i manufatti dei maestri del design internazionale convivono con oggetti di recupero e con altri disegnati appositamente per creare un’atmosfera sofisticata, fatta di visioni e piccoli dettagli preziosi. Proprio questa atmosfera è quella che si respira in via Solferino, nelle tre diverse location dove, in occasione del Fuorisalone, sono esposti altrettanti progetti.

 

Si comincia al numero 11, scala destra, dove “Transfer” conduce il visitatore in una sorta di Gran Tour – sintesi delle ispirazioni dei due – attraverso la storia del design del XX secolo. Scostando alcune tende è infatti possibile spiare i tesori di un collezionista d’altri tempi nel cui archivio si riconoscono pezzi di Alvar Aalto, Carlo Mollino, Charlotte Perriand, Jean Prouvé e Gio Ponti. Ancora al numero 11 di via Solferino, scala sinistra, prendono vita, in un ambiente bianco e asettico, “Progetto Non Finito Perfettamente Imperfetto” e “Oggetti”, i cui protagonisti sono i nuovi arredi del duo che strizzano l’occhio ai salotti della Milano e Roma degli anni Sessanta e Settanta. Infine, in via Solferino 22, in un fumoso e suggestivo allestimento viola, è presentata la collezione “Limited Edition”, composta da nove pezzi unici realizzati da Emiliano Salci attualizzando arredi di fine Ottocento e inizio Novecento.

 

Dimore Studio
dal 17 al 22 aprile
via Solferino 11 e 22

Commenti

commenti

Be first to comment