Sempre aperti: l’estate no-stop di Milano

Il sole che tramonta a Ovest, birre alla spina, cocktail da passeggio, format take away. Per sopravvivere in maniera easy, ma con gusto e qualità, e rendere leggera (in tutti i sensi) anche l’estate cittadina, ecco una selezione di oasi metropolitane sempre aperte anche durante il mese di agosto, in cui trascorrere le giornate più calde confortati magari dall’aria condizionata o, non è poco, da un buon piatto di qualità. 

di Marco Torcasio | 3 Agosto 2018

Avendo aperto da poco sul Naviglio Pavese, Fud Bottega Gastronomica non ha nessuna intenzione di chiudere per la pausa estiva. I panini meritano una visita “interessata”, da quello con salsiccia di suino nero dei Nebrodi, battuta al coltello, alla burrata ragusana e pomodori confit. Per calarsi in un contesto autenticamente siculo, salumi, formaggi, fritti, vini e birre faranno tutto il resto. L’estate non si ferma neanche nei coloratissimi nippo-brasiliani sparsi per la città. Complici i temaki e i drink d’autore (il Rio Mule, ad esempio, è una variante carioca del famoso cocktail a base di Mais Amor Cachaça) Temakinho offre agli ospiti l’esperienza giusta per sentirsi un po’ in vacanza anche se si resta a Milano. Neanche la versione italiana delle caffetterie giapponesi chiuderà ad agosto. Macha, nelle due sedi milanesi di Viale Crispi e Viale Col di Lana, serve ogni giorno cappuccini, milkshake e cocktail, ma anche sushi bowls e burger. I piatti creativi in cui è il tè macha il vero protagonista continueranno ad allietare le pause pranzo di chi è rimasto in città per lavoro e le serate tra amici in attesa di partire.

Paccheri con burrata a granella di pistacchi, Mi Scusi

Paccheri con burrata a granella di pistacchi, da Mi Scusi

Per chi non può fare a meno della cotoletta alla milanese anche col termometro che supera i 30°, un tavolo da Osteria Brunello è la prenotazione più azzeccata, mentre se vi dovesse venir voglia di un piatto di pasta a regola d’arte ci pensa Mi Scusi a riservarvi un posticino in cui sedervi per ordinare paccheri con burrata e pistacchi o trofie con pesto di zucchine e gamberi. Ai piedi dei nuovi grattacieli che disegnano lo skyline di Milano, sono da poco comparsi ombrelloni e sedie sdraio. È opera di GUD, il nuovo kiosko inaugurato dal Gruppo Vista, negli Orti Fioriti di City Life. Il luogo adatto per consumare le golose focacce di Cristian Marasco, a lunga lievitazione, farcite con ingredienti di prima scelta (già proposte con successo nel Caffè in Giardino della Triennale), e l’Italian Cirasci di Stefano Cerveni, salutare bowl di riso condito alla giapponese, ma con twist mediterraneo. Aperto per pranzo, all’aperitivo e per cena.

Sul naviglio ci pensano due baluardi del gusto a presidiare il corso d’acqua più iconico della città. Vista Darsena è un locale all-day, dalle grandi vetrate apribili che guardano la nuova Darsena, sempre aperto, dal mattino con le sue torte di pasticceria con centrifugato, alla pausa pranzo con piatti espressi e veloci, fino al suggestivo aperitivo, passando alla cena con cucina street food. Smart Bar sempre connesso, offre la possibilità di navigare da smartphone, tablet o notebook per controllare magari quel last minute che non avevamo ancora previsto. Affacciato sul molo, c’è poi Social Market: take away dedicato al fish’n chips anglosassone, in cui ordinare il classico merluzzo bianco fritto in pastella accompagnato da salsa di piselli fatta in casa. Ma anche gamberoni e melanzane con maionese al rafano oppure pollo marinato con lime e spezie servito con salsa allo yogurt ed erbe aromatiche (opzione chicken chips per i più golosi). In abbinamento viene suggerita l’Ichnusa, ma sono disponibili diverse altre birre alla spina. Un bel po’ di mare da gustare è quello racchiuso negli ormai ultra-noti panini di Pescaria che, dopo l’apertura del suo secondo ristorante milanese, ha deciso di non chiudere le porte per tutto agosto. Il pesce freschissimo o i frittini, da mangiare passeggiando in una città non (più) così deserta, sapranno alleviare anche la “summertime sadness” più dura a morire.

In apertura uno scatto di GUD.

 

INDIRIZZI

Fud Bottega Gastronomica
Via Casale 8
Temakinho
Corso Garibaldi 59, Via Boccaccio 4, Ripa di Porta Ticinese 37
Macha Cafè
Viale Crispi 15, Via Col di Lana 5
Osteria Brunello
Corso Garibaldi 117
Mi Scusi
Via Pompeo Litta 6, Piazza San Camillo de Lellis
GUD
Piazzale Arduino 1
Vista Darsena
Viale Gabriele D’Annunzio 20
Social Market
Piazza XXIV Maggio, Mercato Comunale 2
Pescaria
Via Nino Bonnet 5, Via Solari 12

 

Articolo pubblicato su Club Milano 45 luglio-agosto. Clicca qui per scaricare il magazine.

Commenti

commenti

Be first to comment