Sharing is better. La Milano dei coworking

Coworking Talent Garden Milano

Freelance, start up, nomadi digitali, mamme lavoratrici… c’è un popolo in crescita che per lavorare sceglie il coworking. Ecco gli indirizzi più sfiziosi per chi è in cerca di una scrivania (e non solo) condivisa.

di Alessandra Cioccarelli

Networking, abbattimento dei costi di gestione, workshop, consulenza di professionisti sono alcuni dei vantaggi che ottiene chi sceglie il coworking. Una modalità di lavoro sempre più diffusa tra freelance, nomadi digitali, creativi e viaggiatori in cerca di una scrivania condivisa con annessi e connessi (wifi, stampante, scanner, pulizie, sale riunioni). Il primo coworking a Milano è nato nel 2008 in zona Lambrate e risponde al nome di Cowo, ma da allora in città sono fiorite tante eccellenze, ve ne avevamo già parlato qui, mentre qui approfondivamo i coworking di settore. Nel frattempo sono nate altre realtà e altre ancora si sono consolidate:  ecco la nostra nuova ricognizione tra alcune delle situazioni più interessanti della città per coworkers convinti – per molti il coworking è amore a prima vista – simpatizzanti, aspiranti o semplici curiosi…

Talent Garden
Sale riunioni, sale relax con tanto di calcio balilla, caffetteria, ristorante e tantissimi workshop ed eventi per la community di freelance, grafici, maker e start up. Talent Garden, network di coworking con 23 campus in 8 Paesi del mondo, ha avuto una rapidissima ascesa grazie alla capacità di creare un ambiente di lavoro dinamico e altamente stimolante. In città ci sono due sedi: una in via Merano e una di più recente apertura in via Calabiana che vanta, oltre a 400 postazioni su una superficie di 8.500 metri quadri, anche una notevole terrazza con piscina. Con la stessa tessera di iscrizione potrete entrare negli spazi milanesi ma anche a Tirana, Barcellona, Bucharest e in tutte le sedi di Talent Garden.

Coworking Impact Hub Milano

Coworking Impact Hub Milano

Impact Hub Milano
Nel mondo Impact Hub, circuito di incubatori e spazi, ha più di 15.000 membri sparsi in 86 sedi internazionali e coinvolge imprese e professionisti interessati a innovare e mettere in rete risorse che abbiano un impatto positivo sulla società e l’ambiente. La community milanese conta oggi più di 300 persone e per i freelance sono disponibili diverse formule di scrivania condivisa come la membership light (postazione flessibile ma accesso al WIFI e agevolazioni sull’uso delle salette) o la unlimited (postazione fissa garantita), ma anche day pass e abbonamenti mensili. Per start up volte a progetti di sostenibilità c’è la possibilità di un affiancamento e monitoraggio da parte di un qualificato team durante l’intera fase di progettazione, dal concept iniziale al lancio sul mercato.

Coworking Copernico Milano Centrale. Foto di Marco Menghi

Coworking Copernico Milano Centrale. Foto di Marco Menghi

Copernico
Siete di passaggio da Stazione Centrale? Anche qui troverete uno spazio di coworking che fa al caso vostro. Aperto 24/7 Copernico propone diverse formule di ufficio condiviso, personalizzabili in base alle esigenze: desk mobile con possibilità di cambiare scrivania quotidianamente, desk fisso accessibile 24/24 e un pacchetto di 10 entrate da impiegare nell’arco di 12 mesi. Tra i servizi di Copernico concierge, connessione, accesso al bar e lounge, sconti sull’utilizzo delle salette interne dedicate ai meeting, oltre all’utilizzo di cabine telefoniche personalizzate. Per un break dalla scrivania è previsto anche l’accesso alla palestra affiliata Natked.

Regus
Con numerose sedi sparse per la città e 3000 uffici in 120 Paesi del mondo, Regus è un vero colosso del coworking nonché uno dei primi ad apparire sulla scena italiana e internazionale. Gigante del lavoro in condivisione, Regus propone uno spazio di lavoro più tradizionale rispetto ai più recenti coworking, ma comunque più flessibile e moderno del classico ufficio in affitto. Uffici arredati per una sola persona o un intero team, postazioni di coworking, business lounge, sala riunioni, servizi di segreteria e domiciliazione postale sono alcuni dei tanti servizi proposti da una realtà in costante crescita e consolidamento.

Coworking Yoroom

Coworking Yoroom

YoRoom
A due passi da Garibaldi e piazza Gae Aulenti, nel vivace quartiere Isola, si trova un fresco e giovanile spazio di coworking impegnato a stimolare business con impatti sociali ed economici positivi per il territorio, supportando progetti imprenditoriali attraverso bandi e finanziamenti. Con oltre 1000 mq a disposizione Yoroom propone sia la formula open space sia quella dell’ufficio chiuso più tradizionale, oltre alle sale riunioni e a un’accessoriata sala eventi. YoRoom è molto apprezzato per gli ambienti ampi e luminosi nonché per il silenzio e la cura degli spazi.  Ricco e interessante il calendario degli eventi.

E se lavorate con bimbi al seguito? Non preoccupatevi, a Milano ci sono anche spazi di coworking che prevedono uno spazio cobaby come la realtà di Qf/Qwork+Qbaby (via Procaccini 11) o Piano C (via Simone d’Orsenigo 18) che offre anche servizi salva tempo come lavanderia e negozi biologici.

 

In apertura foto del coworking Talent Garden.

 

Talent Garden
via Arcivesco Calabiana 6
via Merano 6

Impact Hub Milano
via Aosta 4

Copernico
via Copernico 38

Regus
via Mengoni 4

YoRoom
via Pastrengo 14

Qf/Qwork+Qbaby
via Procaccini 11

Piano C
via Simone d’Orsenigo 18

 

Commenti

commenti

Be first to comment