Le nuove aperture da scoprire in autunno

Nella stagione in cui zucca, mele, carciofi e castagne tornano in tavola ad assecondare la voglia di comfort food casalingo, non c’è sosta per le novità dalla ristorazione milanese. Tra format inediti, ispirazioni messicane e ricette mediterranee, ecco alcune nuove aperture da scoprire in autunno.

di Marco Torcasio | 29 ottobre 2018

L’Officina del Riso
Un progetto under trenta, nato dalla passione per il mondo della ristorazione e dalla creatività di Luca Gruttadauria e di Edoardo Maggiori. Tra le nuove aperture, l’Officina del Riso è fucina di creatività, dove la ricerca dei migliori prodotti appartenenti all’universo gastronomico mediterraneo sposa l’arte giapponese del sushi, dando vita a gunkan fuori dal comune. Palline di riso Yume vengono avvolte da gunciale croccante e completate con crema di pecorino romano e tuorlo al pepe, oppure abbracciate da lardo di colonnata e miele con topping di cipolla caramellata di Tropea. Altra particolarità è l’impiego di un riso chiamato Lomello, nuovissima tipologia simile al Carnaroli, dal chicco robusto e dalla scorza spessa e morbida che conferisce una cremosità fuori dal comune al risotto anche senza l’aggiunta di burro in mantecatura.

Ispanico, proposta de L’Officina del Riso

Fishion 
Un nuovo modo di approcciarsi al pesce. Un format tutto nuovo che nasce dall’unione di due elementi: la creatività dello chef Alfonso Montefusco e l’esperienza e la professionalità della Pescheria Pedol, tra le più antiche di Milano. Tonno rosso siciliano, salmone, gamberi di Mazara del Vallo, ricciola e branzino sono solo alcune delle materie prime che compongono gli Essenziali: da gustare in purezza o arricchiti con i condimenti suggeriti dallo chef, crudi o cucinati sulla piastra. Ad affiancare gli Essenziali, una serie di Carpacci che vengono insaporiti con marinature e affumicature appositamente studiate. Ma la grande innovazione di Fishion è la Pasticceria di Mare: vere e proprie creazioni di pasticceria create con i prodotti del mare. Calamaron, Milletonni, Calannoli Siciliani nati un turbinio di idee nate dall’estro dello chef che omaggia l’arte della pasticceria declinata e ricreata con l’utilizzo delle materie prime provenienti dal mare.

Fishion Milano

Santo Taco
Tra le nuove aperture più esotiche. Qui i piatti della tradizione messicana sono declinati in tre varianti: tacos (tortillas di mais da 12cm cotta sulla griglia), tostadas (tortillas di mais da 17 cm fritte e servite con crema di fagioli neri e condimento a scelta) e quesadillas (tortillas da 17 cm cotta alla griglia con ripieno di formaggio e condimento a scelta). Santo Taco nasce dall’estro dinamico di cinque giovani soci di cui due messicani, il cuoco Luis dello stato di Morelo e Adriana da Tijuana.

Santo Taco Milano

Roux
Un’insegna d’ispirazione francese non poteva mancare tra le nuove aperture. Un gioco di luci domina la sala, tra quaranta posti a sedere, un tavolo social e la cucina a vista. La grande ricerca di materie prime è alla base della proposta di Roux che rispetta le tradizioni della cucina italiana e le esigenze della cucina contemporanea. Nel menu alla carta si può scegliere tra primi e secondi di carne e pesce. Da provare lo Spaghettone di Gragnano “Gentile” con polpa di riccio e paprika dolce. La panificazione e i dolci è sono affidati agli chef.

Roux Milano

‘O Fiore Mio
Pizza on the go, piacevole e facile da consumare all’interno del punto vendita, ma anche per strada o a casa propria, mantenendone inalterate le caratteristiche. Gli impasti contemplano il lievito madre ma anche metodiche che recuperano consuetudini antiche: è il caso dell’impasto di idrolisi, assai ricco di acqua e farina integrale, in grado di generare un prodotto soffice e vaporoso, con bassissima acidità. Tra le classiche di ‘O Fiore Mio troviamo la Salsiccia e Friarielli, molto richiesta tra l’autunno e l’inverno, oppure la Romana che, con le sue alici, l’origano e il pomodoro profuma di mare e di macchia mediterranea. Nelle pizze della tradizione non mancano Calzone e Diavola, che invade di piccante il gusto della scamorza affumicata fusa e filante. La stagione e il territorio si esprimono sempre in modo diverso, in ogni periodo dell’anno, con pizze abbinate agli ortaggi di mercato e a varietà locali come il Carciofo Moretto o lo Scalogno di Romagna, oppure a salumi di Mora Romagnola. In omaggio alla grande scuola napoletana sono sempre presenti infine la Margherita e la Mastunicola.

‘O Fiore Mio

Agua Sancta
Un locale orientato a un’attenta selezione del beverage che verte soprattutto sui distillati più iconici dell’America del Sud, il tutto immerso in un ambiente colorato, fresco e quasi “pop”. Tequila e Mezcal la fanno da padroni, ma Agua Sancta propone anche un’ampia lista di drink che spazia dai classici cocktail al Margarita e all’Oxaca Old Fashioned. Non mancano le birre messicane come Corona e Modelo Negra e una proposta di diversi tipi di sangrie. La lista dei Margaritas conta svariate rivisitazioni del cocktail messicano più famoso. Non solo cocktail bar, ma anche “Mexiterranean Bistro”: accanto all’ampia lista drink, proposte food pensate per rendere l’aperitivo, ma anche il pranzo, mex-oriented: tacos di pollo, guacamole, nachos, insalate e l’immancabile aguachile, proposto nella sua versione con i gamberi rossi di Mazara e una selezione di insalate. 

Agua Sancta

God Save The Food
Il nuovo corner del giovane concept di successo  apre le sue porte ai milanesi in uno dei luoghi simbolo della città: la Rinascente di Milano. Al basement del department store in Piazza Duomo i fedeli del brand e i neofiti  hanno la possibilità di fermarsi al bancone del bar-caffetteria per un veloce break durante lo shopping o sedersi ai tavoli per una pausa più lunga, magari prima di andare  al cinema. Due le carte, una per il bar e una per il lunch-dinner. Particolare cura è stata riservata al breakfast, ricco di proposte internazionali gustose e attente al benessere: healthy bowl di mango, papaya o  acai&goji, yogurt greco o di soia. Ci sono anche piatti sfiziosi come le scrambled eggs,  anche al salmone. E ancora la serie di toast con avocado e salmone. A pranzo classici italiani GSTF come  la battuta di Fassona e il “piattone” di prosciutto crudo e bufala. I club sandwich restano un punto di forza, come la possibilità di ordinare gli healthy bowl anche a pranzo o a cena. Decisamente tra le nuove aperture più trendy. 

GSTF, La Rinascente Milano Duomo

In apertura un’immagine di Agua Sancta. 

Officina del Riso
Via Marghera 29

Fishion 
Via Pietro Maroncelli 15

Santo Taco 
Via Luigi Sabatelli 1

Roux 
Via Orti 1

‘O Fiore Mio 
Piazza Argentina 4

Agua Sancta 
Corso Garibaldi 110

God Save The Food
c/o La Rinascente Milano Duomo

 

Commenti

commenti

Be first to comment