Milano Food Week al via

La Milano Food Week giunge alla decima edizione e torna nel capoluogo meneghino dal 2 all’8 maggio con un calendario ricchissimo di appuntamenti ed eventi.

di Marco Torcasio | 1 maggio 2019

Milano ancora capitale del gusto celebra per 7 intensi giorni il cibo al pari di un’emozione dalle mille sfumature. Torna la Milano Food Week (2-8 maggio) per  un racconto collettivo che tocca ogni angolo della città, da Piazza Duomo fino alle periferie, e che parla anche attraverso i linguaggi del cinema, della musica, della fotografia, della moda e della tecnologia. 40 grandi chef si raccontano, cucinano e creano esperienze per il pubblico in un’alternanza di storycooking che ripercorrono le tante diverse storie. La Stage Kitchen dedicata agli eventi più spettacolari della MFoodW è allestita in Piazza Duomo. Un palco speciale, con la conduzione di Francesca Romana Barberini, per raccontare attraverso i piatti l’evoluzione della cucina negli ultimi 10 anni e il rapporto con la città. Tra gli chef protagonisti Andrea Berton, Davide Oldani e Daniel Canzian (i “tre tenori”), Viviana Varese, Alessandro Negrini e Fabio Pisani, Luigi Taglienti, Andrea Aprea, Filippo Sisti, Igles Corelli, Valeria Margherita Mosca, Giancarlo Morelli, Ernst Knam, Franco Aliberti e Davide Caranchini. Dieci le tematiche per mostrare il cambiamento del settore nell’ultimo decennio e tanti incontri aperti al pubblico per vivere questa settimana dedicata al cibo attraverso la viva voce dei protagonisti. Ad esempio, mangiare sano non significa rinunciare necessariamente al gusto e Milano è il punto di partenza per capire l’influenza reciproca tra Health-Wellness e piacere eno-gastronomico. MFoodW coinvolge professionisti e scienziati della nutrizione, chef stellati, innovatori, brand, personaggi dello spettacolo e dello sport per trattare in maniera esaustiva una tematica sempre più centrale nel mondo del cibo. Il 6 maggio, in particolare, a Le Village By Credit Agricole si terrà La Cucina dei Saperi di Nature’s Bounty con il Dott. Lucio Parello.

Carlo Cracco alla conferenza stampa di Milano Food Week 2019

 

Si consolida la relazione tra moda e food dando visibilità ai brand che hanno saputo cogliere l’importanza del cibo nel loro mood. La Fashion Kitchen sarà di scena al The Brian & Barry Building di via Durini. Qui, nella cucina Scavolini allestita in vetrina, Rossopomodoro, Ham Holy Burger e il ristorante Asola con lo chef Matteo Torretta saranno protagonisti di altrettanti storycooking che raccontano la contaminazione tra i trend della moda e il food, mentre Starbucks proporrà nello specifico due appuntamenti con coffee tasting e lunch break giovedì 2 e martedì 7 maggio, dalle 11.00 in poi. Per tutta la settimana andrà in scena “Look-a-Plate”, una mostra fotografica che racconta l’evoluzione dell’impiattamento negli ultimi 10 anni. A completamento della mostra, ogni pomeriggio, dalle 16.00 alle 17.00 si svolgeranno una serie di workshop a tema “Table Decoration” realizzati da FoodArs. MFoodW dedica attenzione particolare anche al rito immancabile dell’aperitivo. Terrazza Duomo 21 è la location deputata a celebrare un momento di consumo ormai riconosciuto e amato per rilassarsi con gli amici davanti a un buon drink. Tutti i giorni, a partire dalle ore 19.30, si tengono aperitivi a tema con Campari Group in collaborazione con i brand Aperol e Campari e il 5 e il 6 maggio la proposta si arricchisce con l’ingresso del prosecco Frattina. Domenica 5 maggio, dalle 19 alle 20, sarà la volta della performance di Food Ensemble, un collettivo che mette assieme uno chef, un sous-chef, un sommelier e un musicista, protagonisti di uno spettacolo che unisce la realizzazione di tre piatti live a una performance di musica elettronica. Martedì 7 maggio, infine, il Party della Milano Food Week in collaborazione con Le Cannibale.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Commenti

commenti

Be first to comment