Aspria Tennis Cup – Trofeo BCS

Guido Pella (vincitore 2017) attualmente numero 24 del ranking ATP

Torna dal 24 al 30 giugno la quattordicesima edizione dell’ASPRIA Tennis Cup – Trofeo BCS, uno dei tornei più longevi del calendario italiano. E nel weekend finale il pubblico potrà ascoltare la cronaca tramite gli auricolari… come allo Us Open!

di Redazione web | 20 giugno 2019

Un top player, un ex top-5, una grande promessa non ancora perduta e una bella novità tecnologica. Sono gli ingredienti principali della quattordicesima edizione dell’ASPRIA Tennis Cup – Trofeo BCS, ATP Challenger in programma dal 24 al 30 giugno sui campi dell’ASPRIA Harbour Club di Milano. Nel rispetto di una splendida tradizione, l’evento milanese può contare su un gran numero di specialisti della terra battuta e ci sono parecchie storie da raccontare. Il tabellone sarà guidato dal boliviano Hugo Dellien, che sta scrivendo pagine storiche nella storia tennistica del suo Paese. Non accadeva da oltre trent’anni che la Bolivia non portasse un giocatore tra i top-100 ATP. A suon di risultati nel circuito Challenger e con i primi exploit nei tornei più importanti, Dellien si è accomodato fino al numero 74 ATP (oggi è n. 94) e ha giocato una splendida partita al Roland Garros contro Stefanos Tsitsipas. C’è grande attesa per il ritorno milanese di Tommy Robredo. Lo spagnolo, ex top-5 ATP, non ne vuole sapere di alzare bandiera bianca. Il rientro nel tour non è stato troppo felice, ma lui era convinto di poter fare grandi cose: lo ha dimostrato al recente ATP Challenger di Poznan, in cui ha raccolto un entusiasmante successo a quasi 20 anni di distanza dai suoi primi titoli. Tra l’altro, Robredo si è già imposto all’ASPRIA Tennis Cup – Trofeo BCS nel 2012, dando il là a un’impetuosa rincorsa che lo avrebbe riportato tra i top-20 ATP. Il catalano rimane un esempio da seguire per la volontà e la passione che mette in ogni partita. Il successo in Polonia lo ha riportato a ridosso dei primi 200 ATP e Milano sarà una tappa importante per capire se potrà ritagliarsi ancora un po’ di spazio nel tennis che conta. All’Aspria Harbour Club ci sarà anche Gianluigi Quinzi, la cui storia è ben nota. Doveva essere il Messia del tennis italiano, ma la transizione verso il professionismo è stata molto, molto dura. Oggi ha 23 anni ed è ancora in tempo per togliersi le soddisfazioni che sognava da ragazzino: Milano sarà una tappa importante per recuperare terreno, visto che gli sono appena scaduti i punti delle due vittorie Challenger dello scorso anno. Sceso oltre la 250esima posizione, ha un gran bisogno di recuperare posizioni e fiducia, a maggior ragione dopo l’improvvisa fine della collaborazione con coach Fabio Gorietti. A proposito di italiani, e in attesa delle wild card, abbiamo la certezza di averne cinque in tabellone: oltre a Quinzi ci saranno Matteo Donati, Gianmarco Moroni e l’esperto Matteo Viola. C’è curiosità per il romano Moroni, classe 1998, autore di un fantastico 2018 ma un po’ in difficoltà nell’anno nuovo. Grazie al ranking ITF, avrà un posto nel maxi-tabellone a 48 giocatori anche il campano Raul Brancaccio. Ma il campo di partecipazione è davvero interessante, sbarcherà a Milano il giapponese Taro Daniel (n.103 ATP), nato a New York e cresciuto in Spagna. Anche lui, come Dellien, ha scelto di giocare il più possibile sulla terra battuta. Decisione simile per il portoghese Pedro Sousa, presente all’Harbour Club anche lo scorso anno. Senza dimenticare il giovane coreano Duckhee Lee, classe 1998, i cui risultati hanno del miracoloso perché è sordomuto sin dalla nascita. Come sempre, l’Aspria Tennis Cup si conferma un evento che va ben oltre la semplice vicenda agonistica: insieme ai tanti eventi collaterali, nel weekend finale ci sarà una novità pensata dal title sponsor BCS, sempre molto attento alle innovazioni tecnologiche: ovvero gli spettatori saranno dotati di apposite cuffiette e potranno ascoltare la cronaca diretta di semifinali e finale. Una sorta di radio ufficiale che prende spunto da quanto si vede negli Stati Uniti, soprattutto allo Us Open, in cui non è raro vedere spettatori VIP con gli auricolari. L’ASPRIA Tennis Cup, dunque, avrà il suo fascino da Slam. Si comincia il 24 giugno, sulla terra battuta di via Cascina Bellaria 19.

 

ASPRIA Tennis Cup – Trofeo BCS
24-30 giugno 2019
via Cascina Bellaria, 19
20153 Milano

In apertura: Guido Pella (vincitore 2017) attualmente numero 24 del ranking ATP

Commenti

commenti

Be first to comment