Urban Greening a BASE

TIMBERLAND_Urban Greening

In contemporanea con la sua campagna globale Nature Needs Heroes, Timberland lancia a Milano il suo progetto di Urban Greening ospitato negli spazi di BASE Milano che trasforma il suo cortile in orto urbano aperto alla città.

di Redazione web | 29 ottobre 2019

Il cortile dal fascino post-industriale dell’ex Ansaldo, spazio di continuità tra la città e l’interno e oggi piazza di sperimentazione dell’innovativo centro culturale BASE Milano, ha subito una vera e propria trasformazione verde grazie all’intervento di urban greening firmato Timberland. Ridisegnato anche grazie al prezioso intervento di Cascina Bollate, una cooperativa fondata nel dicembre 2007 nella casa di reclusione di Milano-Bollate in cui lavorano giardinieri liberi e giardinieri detenuti che imparano un mestiere coordinati da Susanna Magistretti, il cortile si è trasformato così in un orto urbano dedicato alla comunità che rimarrà alla città fino ad agosto 2020
L’intervento ha portato nuovi spazi verdi e grandi vasche dove saranno coltivate piante sempreverdi, erbe e verdure come finocchio, sedano, lattuga e scarola. I prodotti dell’orto saranno raccolti, trasformati e restituiti alla comunità attraverso la rete Bella Dentro, il primo progetto in Italia che combatte gli sprechi ortofrutticoli alla radice, dando valore a quella frutta e verdura imperfetta ma “bella dentro”, che per qualche segno di troppo, o per una dimensione non standard, rimane sui campi e non raggiunge ancora le nostre tavole. Bella Dentro donerà la verdura ad alcuni enti e onlus con cui già collabora come il Banco Alimentare o ai Frati di Sant’Antonio per la loro mensa dedicata ai senzatetto.

La box creata ad hoc ospiterà invece i green talk, le interviste e i workshop su iscrizione gratuita curati da alcuni partner selezionati per il progetto tra cui Cascina Bollate, Fattiamano Biolaboratorio, La Fioreria, Erba Brusca e Bici&radici.

TIMBERLAND_Urban Greening

Commenti

commenti

Be first to comment