Futuro al femminile

allegrettiregretti, awlab

Prende il via il 5 ottobre a BASE Milano WMNS Together, il forum delle ragazze che vogliono cambiare il mondo: sei giovani donne si riuniscono per discutere il loro avvenire e provare a definire un nuovo futuro al femminile.

di Redazione web | 1 ottobre 2019

Il 5 ottobre a BASE Milano sei giovani donne si riuniscono per discutere il loro avvenire e condividere i loro pensieri in un forum che ha come obiettivo definire un nuovo futuro al femminile. Sofia Viscardi, scrittrice e youtuber; Rossella Fiamingo, campionessa internazionale di scherma; Greta Tosoni e Greta Elisabetta Vio, fondatrici del progetto instagram Virgin & Martyr; Emma Allegretti, artista ed illustratrice. Valentina Vernia, ballerina. Ecco le principali protagoniste del forum WMNS Together promosso da AW LAB, un incontro di dialogo, confronto e riflessione sul futuro delle donne. Un incontro aperto al pubblico con il  compito di domandare alle ragazze delle nuove generazioni cos’è davvero importante per loro, per arrivare infine a dichiararlo in un manifesto di idee e obiettivi concreti. Scuola ed educazione, sport, arte, creatività, diversità, raccontate dalle protagoniste e discusse col pubblico attraverso talk, racconti di esperienze personali, immagini e video. In programma oltre ai talk, anche concerti, DJ Set, Dance session, show case, lab di collettivi, community e crew tutte al femminile come “EGA”, “Calcetto Eleganza”, “Modulo Factory”, “Virgo”, “Tutte Collettive”. L’obiettivo è realizzare un happening inclusivo che vorrebbe essere un vero e proprio riferimento per le ragazze che vogliono essere protagoniste del loro futuro e che desiderano tracciare una via perché le parole si trasformino in realtà. Le iscrizioni sono aperte, fino ad esaurimento posti. Info: wmnstogether.aw-lab.com.

Wlab da sinistra Allegretti, Fiamingo, Virgin, Martyr, Viscardi

Wlab da sinistra Emma Allegretti, Rossella Fiamingo, Virgin, Martyr, Sofia Viscardi

 

WMNS Together
5 ottobre
BASE Milano

 

Illustrazione di allegrettiretti.

Commenti

commenti

Be first to comment