Cinque libri di cucina da leggere adesso

Vista la necessità di trascorrere in modo costruttivo la permanenza forzata a casa, è senz’altro il momento più adatto per affermare l’importanza della lettura. A chi manca terribilmente la convivialità dei ristoranti milanesi, raccomandiamo questi libri di cucina come goloso diversivo. Buona lettura.   

di Marco Torcasio | 30 marzo 2020

Non si butta via nulla

Cucinare come uno chef senza fare avanzi, senza che una sola buccia di patata o un solo gambo di carciofo finisca nella spazzatura o ammuffisca in frigorifero? Tommaso Arrigoni, chef stellato di Innocenti Evasioni*, con questo volume vuol permettere a tutti di preparare piatti gourmet senza sprechi eccessivi. Se, quindi, siete tra coloro che non amano avere avanzi in frigorifero, questo è il libro che fa per voi. Qui troverete sessanta piatti (divisi in quattro capitoli dedicati ad antipasti, primi, secondi e dessert) non eccessivamente complessi ma di grande effetto e di sicura riuscita, a cui si aggiungono altrettante ricette per usare tutti (o quasi) gli scarti ottenuti. In più una serie di suggerimenti e di consigli che vi permetteranno di sfruttare fino all’ultima lisca di pesce e di cucinare in maniera consapevole e responsabile.

Uno chef senza sprechi
Di Tommaso Arrigoni
A cura di: Lydia Capasso | Fotografie: Benedetta Marchi
Guido Tommasi Editore, € 25

Libri di cucina Chef Senza Sprechi Cover

Tecniche di taglio e gestione del pesce

Un volume dedicato al pesce in tutte le sue forme e declinazioni: da quelli più classici e conosciuti ad altri più di nicchia, ma comunque sempre disponibili sul mercato italiano. Il pesce è un prodotto d’eccezione, raffinato e quotidiano allo stesso tempo, che con competenza e creatività Wicky sa trasformare in grandi ricette. 134 ricette per l’esattezza, divise per ingrediente. Solo per citarne alcuni: Anemone fritto, catalana di aragosta, bianchetti fritti, carpaccio di dentice, zuppa di cavolfiore e granseola, nasello ai carciofi. Trova spazio anche la contaminazione con: carpaccio di mako garei, murici con riso, pancake di rossetti, pesce squadro in teriyaki, suro sushi, triglia con salsa tomarillo, tataki di tonno.

Crudo, cotto e marinato
Di Wicky Priyan
italiangourmet Editore, € 72

Libri di cucina cover_Pryan

Gli ingredienti più poveri danno le maggiori soddisfazioni

Finché c’è trippa di Diego Rossi e Barbara Giglioli nasce dalla passione per il quinto quarto (interiora, frattaglie come animelle, cervello, fegato, rognoni, cuore, milza, polmoni, trippa e coda) e parla a chi ama storia della cucina italiana, quella che si fonda sulle intuizioni che le nonne annotavano a penna sui taccuini del secolo scorso. A chi non vuole solo leggere ricette, ma cerca anche consigli su dove recuperare le frattaglie, come trattarle e saperle scegliere. A chi vuole viaggiare seguendo la via del gusto, a spasso per l’Italia tra fattorie e allevamenti dei piccoli produttori. Sfogliando le pagine vi imbatterete in una speciale playlist realizzata dal cantautore Tommaso Paradiso. Ogni preparazione è corredata dalla canzone da ascoltare ai fornelli, perché il piatto venga alla perfezione.

Finché c’è trippa
di Diego Rossi e Barbara Giglioli
Fotografie: Marco Varoli | Illustrazioni: Gianluca Biscalchin | Selezione Musicale: Tommaso Paradiso
Guido Tommasi Editore, € 30

Libri di cucina Trippa Cover

Se anche l’anima ha fame

Dall’apertura del suo primo ristorante nel 1992 a Londra, Wagamama è cresciuto fino a diventare un amatissimo fenomeno globale, approdato a Milano, in Corso Matteotti, nel 2018. Un nuovo tipo di noodle bar, ispirato ai veloci ramen bar giapponesi e alla filosofia giapponese del Kaizen, che significa “buon cambiamento”. Tuttavia Wagamama non vuole solo nutrire la gente, ma mettere al centro il mangiare positivo, offrendo cibo per l’anima in una ciotola. Ecco allora un volume che presenta alcuni dei piatti di maggior successo del locale, semplificati perché possano essere realizzati in una normale cucina domestica. Alcune ricette saranno perfette per i weekend di relax, quando si ha un po’ più di tempo, altre si possono mettere insieme in pochi minuti, l’ideale per un pranzo in settimana. Servono solo ingredienti freschi, un sano appetito e un pizzico di creatività.

Wagamama
Cibo per l’anima

Guido Tommasi Editore, € 25

Libri di cucina Wagamama cover

Rispetto per gli esseri viventi e il pianeta che abitiamo

Lo chef Pietro Leemann, riferimento stellato internazionale con il suo Joia*, dopo trent’anni di esperienza ha voluto definire, in queste pagine, il nuovo canone della cucina vegetariana. Non è più una nicchia di settore, ma una parte fondamentale, oggi fra le più dinamiche e stimolanti, della cultura gastronomica globale. Imprescindibile dunque conoscere gli ingredienti, le basi, le tecniche ma anche i fondamenti scientifici e filosofici essenziali della cucina vegetariana, in un volume che finora mancava: irrinunciabile per addetti ai lavori e appassionati cultori della grande cucina, nella sua più corretta declinazione naturale.

Il codice della cucina vegetariana
Di Pietro Leeman
Giunti Editore, € 90

In apertura un’immagine stratta da “Finché c’è trippa”.

Commenti

commenti

Be first to comment