Report tendenze 2021

Montagna. trend 2021 recovery spa program

Momento previsioni del futuro: ecco 5 trend che avranno un ruolo da protagonisti nei prossimi mesi. Fil rouge? Una spiccata attitudine ottimista. Dallo spicy eating all’home office e al green & clean per i cosmetici.

di Marzia Nicolini | 12 gennaio 2021

Per ovvi motivi, le tendenze date in boom per il 2021 non potevano che avere il comune denominatore dell’innato ottimismo. Anche se, al momento in cui scriviamo, le notizie negative a tema pandemia prevalgono ancora nettamente su quelle positive, il desiderio per i prossimi 12 mesi è quello di farsi contagiare da un’irresistibile gioia di vivere. Lo dimostrano questi 5 trend.

1. Il super piccante è il nuovo umami

I tacos messicani di Madre, indirizzo milanese specializzato in caliente cucina messicana.  www.madre-milano.it

Per quel che riguarda l’argomento food, gli analisti di Pinterest hanno scoperto che sono in forte aumento le voci di ricerca a tema “spicy eating”. Una tendenza che, avvisa il report Pinterest, riguarda solo i palati più coraggiosi: con il piccante, nel 2021, non si scherza affatto e a vincere sarà il gusto super intenso. L’ispirazione, ovviamente, giunge in primis dalla cucina messicana, con contaminazioni da Giappone, Hawaii e Perù.

2. Cosmetici green & clean

Di comfort zone, Sacred Nature Body Butter è una ricca crema corpo con pack realizzato usando vetro trasparente, metalli e carta riciclata. it.comfortzoneskin.com

Secondo il report tendenze pubblicato da Well To Do, le generazioni under 40 non hanno più alcuna intenzione di spendere i propri soldi per prodotti beauty che non siano inequivocabilmente “green and clean“. Cosa significa? Prima di tutto che le formule cosmetiche devono essere minimaliste: pochi attivi, ma buoni e di origine naturale, rispettosi di pelle/capelli/ambiente. Numero due: che il packaging dev’essere eco-friendly, possibilmente plastic free e completamente riciclabile. Vinceranno la scommessa i marchi capaci di dimostrare il proprio impegno per la causa ambientale.

3. Home office, questa casa è (anche) un ufficio

Firmata Emko, My Writing Desk è la scrivania in legno con cassetti per pc disegnata da Inesa Malafej. www.emko.it

Secondo le stime dell’economista di Stanford Nicholas Bloom, la pandemia ha obbligato circa il 42% della forza lavoro all’home working. E dalle ultime stime sembra di capire che per moltissime persone la formula lavoro da remoto proseguirà ancora per molti mesi (addirittura secondo alcuni esperti potrebbe restare per sempre). Ecco perché nel 2021 avremo voglia di investire in arredi e accessori per la zona studio ricavata tra le nostre quattro mura: dalla scrivania a ribalta quando gli spazi sono mini alle lampade regolabili per chi soffre di emicrania, senza dimenticare sedute ergonomiche, poggiapiedi, profumatori per l’ambiente e piante da indoor. Quel che conta è che la zona dedicata al lavoro sia ben organizzata, funzionale e, se possibile, rasserenante.

4. In spa per innalzare le difese immunitarie

Il wellness hotel altoatesino Cyprianerhof, parte del Gruppo Belvita, propone cicli con bagni di fieno, impacchi di erbe d’alpeggio e fanghi alpini per rafforzare le difese immunitarie, stimolare il metabolismo e disintossicare l’organismo. www.cyprianerhof.com

Il mondo dell’hôtellerie si sta già attivando per stare al passo con la tendenza “recovery spa program”. Sembra infatti che destinazioni benessere quali spa e hotel si debbano preparare ad accogliere e attrarre gli ospiti proponendo pacchetti e trattamenti votati a rafforzare le difese immunitarie, migliorando i parametri di salute. Che sia attraverso determinate attività sportive, massaggi in cabina, menu diete, consulenze omeopatiche o riflessologia, la sostanza non cambia: dopo il soggiorno in spa bisogna sentirsi più in forze che mai.

5. Loungewear, o dell’arte di vestirsi comodi

Uno dei modelli femminili della nuova collezione loungewear di H&M. Toni mélange e linee super morbide. www2.hm.com

Gli stilisti lo hanno notato già da un po’, da quando cioè leggings, tute, maxi felpe con cappuccio, pigiama e t-shirt sono andati sold out sugli store online: la tendenza moda di questi mesi prende il nome di loungewear e prevede una ricca gamma di outfit super comodi e sportivi, adatti però anche alle uscite fuori casa (che speriamo aumenteranno sempre più). La pandemia ci lascia in eredità una passione per gli abiti confortevoli, morbidi, casual. Adatti sia a una serata Netflix, che a una passeggiata in centro.

Foto in apertura di TeeFarm da Pixabay 

Commenti

commenti

Be first to comment