La sfida green di Milano

Forestami Milano, foto di Lucas Possiede (2)

In soli tre mesi sono migliaia i milanesi che hanno messo mano al portafogli per sostenere con donazioni dirette Forestami. Il progetto promette di piantare a Milano 3 milioni di alberi entro il 2030, per pulire l’aria che respiriamo e rallentare il riscaldamento globale.

di Redazione Web Club Milano | 25 marzo 2021

Un’onda verde si appresta a dilagare sulla citta di Milano. Albero dopo albero, prende sempre più quota Forestami, il progetto di forestazione urbana nato per contrastare gli effetti del cambiamento climatico. L’ambizioso obiettivo è quello di riuscire a piantare 3 milioni di alberi nella città metropolitana di Milano entro il 2030.

Un albero è in grado si assorbire fino a 150 Kg di CO2 in un solo anno. La presenza di alberi nelle aree metropolitane è quindi di fondamentale importanza, per contribuire a eliminare il carbonio presente.

Forestami Milano, foto di Lucas Possiede
Forestami Milano, foto di Lucas Possiede

Forestami, il sogno possibile di una città sempre più verde

Il progetto era stato tenuto a battesimo dall’allora premier Giuseppe Conte nel novembre del 2019, ma la campagna popolare di raccolta fondi è partita di fatto solo un anno dopo. A oggi i numeri ufficiali dicono che le donazioni di privati cittadini attraverso il sito di Forestami sono state 1.340 (per un totale di 75.596 euro), mentre 144.090 euro sono stati i fondi raccolti da 72.045 sottoscrittori attraverso la piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo che rende possibili anche donazioni di 2 euro tramite gli sportelli bancomat. Le aziende che hanno deciso di sostenere il progetto sono state invece 45 per un importo complessivo di 414.140 euro. Tra queste troviamo ad esempio Fondazione Snam, Giorgio Armani Retail Srl, Fastweb, Bulgari, Doppelmayr Italia Gmb, Cpx Inox, Intesa Sanpaolo, Levi’s Italia, Bloomberg, Gucci.

Forestami Milano, foto di Luca Adorna
Forestami Milano, foto di Luca Adorna

«La partecipazione e il sostegno ottenuto da Forestami ci fanno guardare alle sfide future con ottimismo, certi che la trasparenza, l’inclusività e la solidità scientifica del progetto ne siano i punti di forza. Forestami sta crescendo grazie alla capacità di fare rete non solo con le realtà attive sul territorio ma anche con le più avanzate esperienze internazionali di forestazione urbana studiate e analizzate, tra le altre cose, dal Comitato Scientifico, presieduto da Stefano Boeri e dal team di ricerca del Politecnico di Milano diretto da Maria Chiara Pastore, a cui segue la fase attuativa a cura del Direttore Tecnico Riccardo Gini» ha dichiarato Fabio Terragni, Project Manager del progetto di forestazione urbana sul territorio della Città metropolitana di Milano.

Il sito ufficiale per rimanere aggiornati sul progetto Forestami.

In apertura opere di piantagione al Parco Nord, foto di Lucas Possiede.

Commenti

commenti

Comments are closed.