Apre il Mercato Centrale

Milano Centrale @ Milan

Il Mercato Centrale inaugura a Milano – dopo Firenze, Roma e Torino – e si presenterà alla città con un grande evento di apertura giovedì 2 settembre. Prende vita un nuovo modo di fare la spesa, ma anche un grande spazio d’incontro dove mangiare, intrattenersi e socializzare trasportati da cibo autentico e artigianale.

di Marco Torcasio | 26 luglio 2021

A partire dal 2 settembre 2021 anche Milano avrà il suo Mercato Centrale. Un luogo dove sedersi e leggere, mangiare, connettersi, fare la spesa e portarsi a casa le eccellenze degli artigiani del gusto. Non solo: l’apertura del Mercato Centrale Milano dà il via alla partnership con Cosaporto. Sarà così possibile ordinare le bontà delle botteghe e riceverle comodamente a casa o in ufficio, ritrovando la stessa attenzione al cliente caratteristica del Mercato.

Tante le novità e le storie da raccontare dietro ai volti dei 29 artigiani distribuiti su due piani, in uno spazio di oltre 4500 mq. Un unico comune denominatore: la qualità, certificato di garanzia indispensabile per entrare a far parte del progetto Mercato Centrale.

L’offerta ittica del Mercato Centrale Milano

Milano è la città che vanta il mercato ittico più importante d’Europa, per questo non poteva mancare all’interno del Mercato Centrale una grande area dedicata proprio al pesce. Un tributo che esalta il primato cittadino con uno spazio di circa 1000 mq e un’enorme vetrina espositiva, affidata alla pescheria Pedol, fiore all’occhiello della tradizione ittica milanese dal 1929, oggi guidata dall’imprenditore Ugo Cosentino.

Il pesce del Mercato – esposto nella grande vetrina gestita da Andrea Collodi – potrà essere acquistato da portar via, recapitato a casa oppure scelto e fatto cucinare subito da Orlando Ruggero, all’interno della cucina di pesce.

Nel Mercato del Pesce poi, ci sarà anche un fish bar affidato al cuoco emergente Jérémie Depruneaux, di soli 24 anni, che stupirà tutti con la sua grande abilità nella lavorazione del pesce crudo.

L’area del pesce si fa “cool” con il cocktail bar di Flavio Angiolillo, il cui nome è già associato ad alcuni dei locali più all’avanguardia di Milano (Mag Cafè, Backdoor 43).

Flavio Angiolillo, Mercato Centrale Milano
Flavio Angiolillo

Grazie a Mercato Centrale approderanno a Milano i fratelli Piero e Luca Landi del pluripremiato ristorante Rendez-Vous di Marciana Marina (Isola d’Elba). Qui porteranno tutta la loro esperienza e la loro specialità: pesce cucinato esclusivamente al carbone vegetale.

Panificazione e pasticceria

Nome noto del gusto milanese, Davide Longoni potrà, per la prima volta, produrre in casa le sue farine, poiché al Mercato Centrale ci sarà un vero e proprio mulino la cui produzione sarà visibile a tutti.

Davide Longoni, Mercato Centrale Milano
Davide Longoni

Ci sarà il Maestro pasticcere Vincenzo Santoro, che da tempo conquista il palato degli appassionati milanesi con la sua pasticceria Martesana.

Vincenzo Santoro, Mercato Centrale Milano
Vincenzo Santoro

Saranno proposti anche i gusti decisi della pasticceria meridionale. In particolare quella campana di Sabato Sessa, storico protagonista di Ottaviano, dove con la sua famiglia guida la pasticceria più importante della città.

Nel mondo del dolce un capitolo a sé meritano il gelato e il cioccolato. I protagonisti di questo mondo gustoso saranno Riccardo Ronchi e Edoardo Patrone (Mara dei Boschi di Torino), sempre alla ricerca del gusto perfetto.

Pizza e cibo cinese

La pizza sarà quella di Giovanni Mineo e Simone Lombardi di Crosta, una della realtà più interessanti nel panorama dei giovani panificatori milanesi. Mentre la pasta fresca quella dei fratelli Michelis, che portano avanti la tradizione di famiglia avviata dal nonno Mario nel 1919 in un piccolo laboratorio sul retro di un’osteria a Mondovì, in Piemonte.

La gastronomia genovese di Marco Bruni porterà il suo U-Barba dentro al Mercato e sfornerà i piatti della tradizione come farinata di ceci, focaccia di Recco, sarde ripiene fritte e al forno e le immancabili trofie al pesto.

I ravioli cinesi saranno di Agie Zhou, il primo cinese a Milano a perseguire la strada della filiera corta e della qualità certificata. I suoi ravioli di via Paolo Sarpi con il ripieno di carne del macellaio milanese Walter Sirtori uniscono le antiche tradizioni cinesi all’eccellenza degli ingredienti italiani, cucinati rigorosamente a vista.

Milano Mercato Centrale, artigiani

Informazioni

Sito Web Ufficiale

Commenti

commenti

Comments are closed.