Fotografia Etica

_FFE21 © Eugene Richardsjpg

Dal 25 settembre al 24 ottobre Lodi torna a raccontare il mondo in cui siamo immersi, nella dodicesima edizione del Festival della Fotografia Etica. In un mondo che evolve velocissimamente quasi quanto il click di uno scatto fotografico.

di Redazione Web Club Milano | 24 settembre 2021

Il Festival della Fotografia Etica riporta a Lodi progetti inediti esposti nelle prestigiose sedi espositive della città e in spazi all’aperto. Ad aprire finestre su situazioni e storie spesso sconosciute, saranno 80 fotografi da ogni parte del pianeta con ben venti mostre.

World Report Award

Cuore del Festival rimane il World Report Award. Sei le sezioni che lo compongono.

Master, vinta dall’italiano Nicolò Filippo Rosso con Exodus, è un viaggio che documenta la lunga marcia di rifugiati e migranti dal Venezuela alla Colombia e dall’America centrale al Messico e agli Stati Uniti, in cerca di pace e libertà.

Festival della Fotografia Etica di Lodi © Nicolò Filippo Rosso
ph. © Nicolò Filippo Rosso, World Report Award Master

La categoria Spotlight va al polacco Jędrzej Nowicki e alla sua The Scars, resoconto di quella che oggi è considerata la più grande protesta antigovernativa nella storia della Bielorussia, iniziata nell’agosto 2020.

La sezione Single Shot con lo scatto singolo del belga Alain Schroeder dal titolo Saving Orangutans, che denuncia il pericolo di estinzione dell’orango in Indonesia a causa della deforestazione incontrollata.

Festival della Fotografia Etica 2021 © Alain Schroeder
ph. © Alain Schroeder, World Report Award

La categoria Short Story è stata anch’essa vinta dall’italiano Nicolò Filippo Rosso con Consumed by Grief, racconto del ritorno dei corpi di 13 migranti al loro villaggio natio in Guatemala, partiti pochi mesi prima in cerca di una nuova vita in Texas dove non fecero mai arrivo.

Festival della Fotografia Etica 2021 © Nicolò Filippo Rosso
ph. © Nicolò Filippo Rosso, World Report Award Short

La tedesca Jana Mai si è aggiudicata la categoria Student con il lavoro The Descendants Of The Wolves. È la storia dei gagauzi, una minoranza turca di fede ortodossa cristiana che vive nell’area meridionale della Repubblica Moldova.

Infine la categoria Future Generations, vinta dall’italiano Daniele Vita con Bagnanti, che ci porta a Catania sulle tracce dei giovani adolescenti dei “quatteri”, e della loro voglia di vita parallela spesso a scelte di criminalità e malavita.

FFE21 © DanieleVita_World Report Award
ph. © DanieleVita, World Report Award

Festival della Fotografia Etica di Lodi, highlights

Tra le belle novità di quest’anno lo Spazio Outdoor, che coinvolgerà i Giardini pubblici di Lodi portandovi nientemeno che la notissima fotografa americana Ami Vitale con A Daring Giraffe Rescue. Si tratta della cronaca del salvataggio drammatico e pirotecnico al tempo stesso di un gruppo di giraffe di Rothschild dall’isola di Longicharo, nel Kenya occidentale.

Festival della Fotografia Etica 2021 © Ami Vitale
Mike Parkei, ranger della Ruko Conservancy, si prende cura delle otto giraffe arenate su un’isola del Kenya. ph. © Ami Vitale

Uno spazio di assoluta importanza sarà quello dedicato a EMERGENCY, Un ricordo per Gino, attraverso le foto di Giulio Piscitelli realizzate in Afghanistan negli ospedali di Kabul e Lashkar Gah. La mostra sarà visitabile presso il chiostro del Museo Paolo Gorini dove sarà inoltre possibile sostenere EMERGENCY attraverso una donazione.

Immancabile l’appuntamento con il Premio Voglino. Quest’anno è stato assegnato ad Alfredo Bosco e al suo Forgotten Guerrero. Un reportage che documenta l’attuale situazione politica e sociale dello stato messicano di Guerrero. Lo spazio espositivo sarà quello della Banca Centropadana.

Nello Spazio Approfondimento, ex Chiesa dell’Angelo, ritorna a Lodi dopo 10 anni un maestro del fotogiornalismo mondiale, l’americano Eugene Richards, che ci porterà nell’America profonda del delta dell’Arkansas. Storie che raccontano la povertà endemica, il razzismo, la violenza e la lunga strada ancora da percorrere per raggiungere l’uguaglianza, in una mostra assolutamente inedita in Italia.

Informazioni

Per rispettare le norme sull’assembramento, si suggerisce il più possibile l’uso della prenotazione tramite la biglietteria online. Le mostre a pagamento saranno accessibili per i visitatori in possesso di green pass.

In apertura, ph. © Eugene Richards. La madre di due giovani ragazzi, Jessica Jones soffre di una malattia lievemente invalidante. Consapevole di quanto sia bella, ha chiesto di essere fotografata. Earle, Arkansas, 2019.

Commenti

commenti

Comments are closed.