I pendolari dello sci

pista sci Borno Monte Altissimo

Andare a sciare in giornata e rientrare. Tutto questo è possibile non solo per chi abita in montagna, ma anche per i milanesi attratti dall’incanto della neve. Sono infatti moltissime le mete a un’ora dal capoluogo lombardo che offrono chilometri di piste battute per sci e snowboard.

di Silvia Nigrotti | 2 gennaio 2014

Complici le nevicate improvvise e discontinue, le tasche sempre più vuote e il traffico dei rientri che scoraggia anche gli sportivi più motivati, il nuovo trend dei milanesi è il pendolarismo sciistico. Si sceglie una meta a un centinaio di chilometri dalla città, si parte all’alba, possibilmente il sabato, e si rientra prima di cena. Impegnativo? Nient’affatto, perché la Lombardia pullula di stazioni sciistiche interessanti a un’ora da Milano. Ecco una selezione di mete invernali non troppo lontane dalla città, facili da raggiungere e che non hanno nulla da invidiare a località sciistiche più rinomate.

Valsassina. Il comprensorio dei Piani di Bobbio e Valtorta è il paradiso degli sciatori da giornaliero e ritorno. Si raggiunge comodamente grazie alla galleria che da Lecco porta direttamente a Ballabio, si lascia la macchina a Barzio e si prende la funivia (salendo da Valtorta si risparmia il costo della cabinovia). Attrezzato per tutte le esigenze, dal noleggio dell’equipaggiamento alle scuole di sci, con i suoi 8 impianti di risalita, 36 km di piste ampie e dolci, è l’ideale per chi vuole imparare a sciare. Sulle piste nere dell’Oscellera e Valtorta incontrerete solo i più esperti, ma in Valsassina si pratica qualsiasi sport invernale: dallo sci tradizionale al telemark, dallo sci di fondo allo snowboard. Gli amanti del freestyle apprezzeranno il Monkeypark, uno snowpark attrezzato, articolato su cinque piani in base alla difficoltà e servito da una seggiovia 4 posti.

Foppolo-Carona-San Simone. Raggiungere la stazione sciistica più alta della Val Brembana non è complicato: dista circa 50 km da Bergamo e 100 km da Milano. Situata nel cuore delle alpi bergamasche, a 1600 metri sul livello del mare, Foppolo dispone di 10 cannoni per l’innevamento artificiale e di 7 km di piste dove dilettarsi con tavole, sci di fondo e sci alpino. Con Carona offre un totale di 10 impianti di risalita, 5 seggiovie e 5 skilift, che conducono a piste adatte a ogni sciatore, dalle più facili alle più impegnative. Con il giornaliero si può sciare anche a San Simone, altra stazione della Bergamasca collegata tramite navetta. Inoltre gli amanti dello sci di fondo potranno approfittare dell’anello di 3 km con pista illuminata praticabile di sera, perfetta anche per suggestive passeggiate con le ciaspole. La stazione è dotata di un complesso attrezzato che permette di praticare altre attività invernali come pattinaggio e slittino.

Borno. Non poteva mancare all’appello la provincia di Brescia, rappresentata dalla Val Camonica. Borno dista un’ora e mezza da Milano e offre un discreto numero di piste da sci tra i 1000 e i 1700 metri, che si snodano scendendo dal monte Altissimo, alcune in campo aperto, altre costeggiate da un paesaggio fiabesco fatto di boschi di abeti e pini silvestri. In questo scenario incantevole si può sciare a tutti i livelli, il parco impianti è composto da tre seggiovie quadriposto, una biposto e 3 skilift. I più piccoli possono muovere i primi passi sugli sci al campo scuola situato alla partenza degli impianti, mentre i fantasisti della tavola non resteranno delusi dallo snowpark situato in quota. Per lo sci d’alpinismo, una bella escursione raggiunge il Passo Vericla a oltre 2000 metri. Se avanzano un paio di ore al rientro in città, le vicine terme (15 km) garantiscono il meritato relax dopo sci.

Pescegallo. Il polo sciistico Valgerola-Pescegallo si trova a una quota compresa fra 1450 e 2000 metri ed è la stazione valtellinese più vicina a Milano: i 130 Km che la separano dalla Madonnina possono essere percorsi in circa 2 ore.
Il comprensorio è di dimensioni ridotte, ma grazie alla morfologia del territorio, caratterizzato da un’area più a valle con pendii dalle inclinazioni variabili e da un’area più a monte fatta di declivi regolari e creste in parte praticabili, offre ampie possibilità a tutti i livelli di esperienza: piste impegnative e tracciati di difficoltà limitata. Grazie a un impianto di neve programmata garantisce la fruibilità delle piste anche nelle annate con scarse precipitazioni. A Salmurano, quota 1850 metri, è disponibile un’area attrezzata per gli amanti dello snowboard.

 

Commenti

commenti

Be first to comment