Vediamoci alla cena in bianco

CenaconMe, all'Arco della Pace

L’appuntamento  è per giovedì 3 luglio, a partire circa dalle 20 e 15, ma  sul dove bisogna stare all’erta dato che il luogo verrà comunicato solo 24 ore prima: stiamo parlando del flashmob #CenaconMe a Milano, un’occasione per colorare di magia e di bianco una notte di quasi mezza estate.

di Redazione web | 30 giugno 2014

L’unico imperativo è il dress code rigorosamente white: sbizzarritevi dunque nella scelta rovistando tra i vestiti, senza scordare che oltre a camicie, pantaloni, gonne e abiti, anche le scarpe dovrebbero essere di una tonalità che si avvicina al bianco candido, così come immacolate devono essere tovaglie e tovaglioli, il tutto rigorosamente in stoffa. Poi servono dei tavoli, con le rispettive sedie, e ancora posateria, piatti e bicchieri. È bandita la plastica, come lo sono i fazzoletti di carta, perché l’atmosfera dev’essere elegante e d’altri tempi.
L’ispirazione viene dalla “Diner en blanc” nata nella capitale francese nel 1984 e che da allora ha contagiato il mondo e l’Italia intera regalando ovunque viste e colpi d’occhio indescrivibili su piazze e scorci di città di bianco vestiti.
A Milano la cena intitolata Camera Chiara in onore a Roland Barthes è organizzata da CenaconMe, ed è solo uno dei tre appuntamenti che il gruppo promuove nel corso dell’anno: dalla Dinner in the Dark a Chapeau. L’obiettivo è invitare i cittadini a riappropriarsi dello spazio pubblico attraverso una cena, l’atto conviviale e di condivisione per eccellenza.

Per la serata di giovedì 3 luglio preparate dunque con cura la vostra mise, scegliendo dall’armadio i capi più candidi senza trascurare i dettagli: dai cappellini inglesi, ai panama, dagli abiti da cocktail a quelli da cerimonia, dalle gonne in tulle alle divise di marina, vale tutto purché sia più bianco possibile. L’appuntamento è dedicata a Piero Manzoni, già protagonista di un’importante mostra in città, ed è infatti sua la frase manifesto di quest’edizione: “Non c’è nulla da dire: c’è solo da essere, c’è solo da vivere”. L’evento è del resto anche un’occasione per diventare protagonisti di un grande e collettivo atto performativo.

Tra le poche regole, oltre al già citato dress code, c’è il fatto che si porta tutto da casa, cibi compresi, meglio se cucinati nelle tonalità più chiare e poi si va via con il proprio sacchetto di rifiuti senza lasciare nulla per terra, perché insieme alla bellezza creata a più mani, si celebra il rispetto per  gli altri e per lo spazio ospitante. Non c’è nessun biglietto da pagare e il guadagno sarà il piacere di mangiare insieme ad amici e perfetti sconosciuti all’interno di una cornice unica e suggestiva che tutti insieme si è contribuito a creare. Solo un’accortezza: non scordatevi centrotavola, candelieri e qualche fiore per arricchire la mise en place.

Per sapere dove darsi appuntamento e per conoscere le modalità di partecipazione all’evento #CenaconMe non ci resta che seguire la pagina Facebook di CenaconMe!,

 

Giovedi 3 luglio 2014
Ore 20:15 circa

In apertura e in chiusura immagini dagli eventi organizzati da CenaconMe. Dall’alto rispettivamente ‘Camera Chiara’, ‘Dinner in the Dark’, ‘Chapeau’ e ancora due immagini di ‘Camera Chiara’.

 

Commenti

commenti

Be first to comment