Rinasce Piazzale Loreto

riqualificazione piazzale Loreto Milano

Il progetto di riqualificazione di Piazzale Loreto a Milano si appresta a cambiare volto a uno dei più importanti, affollati e caotici snodi della città. Lo studio studio Ceetrus Nhood ne ridisegnerà il volto dando vita a una nuova agorà verde.

di Redazione Web club Milano | 12 maggio 2021

Trasformare il più caotico snodo di traffico della città in una grande agorà verde, anello di congiunzione tra corso Buenos Aires e via Padova? Si può fare. Un progetto di riqualificazione trasformerà Piazzale Loreto in un simbolo della Milano olimpica del 2026. È la rivoluzione di LOC, Loreto open community, il progetto vincitore della seconda edizione di Reinventing cities, il bando internazionale indetto dal Comune destinato a progetti di rigenerazione urbana in chiave sostenibile.

LOC ambisce a trasformare piazzale Loreto da non-luogo a spazio aperto, inclusivo e sostenibile connesso con i quartieri che si affacciano su tutti i suoi lati.

Partendo da una revisione strategica della viabilità, che garantirà comunque una capacità analoga a quella del nodo esistente, il masterplan restituirà alla città 24.000 m2 di spazio pubblico pedonale, di cui oltre 12.000 nella piazza (69% dell’area), a fronte dei 2.484 m2 utilizzabili oggi, e il restante distribuito tra via Padova e via Porpora.

La riqualificazione di Piazzale Loreto

«A Milano – spiega il Sindaco Giuseppe Sala – stiamo vivendo una trasformazione urbanistica epocale. Molti progetti un tempo solo sulla carta stanno prendendo forma dando alla città una nuova fisionomia nata dalla visione innovativa e green dei migliori studi internazionali di architettura. Piazzale Loreto diventerà un luogo di socialità e incontro dove su più livelli i cittadini troveranno una grande area pedonale con alberature, sedute e fontane. Così stiamo cambiando il volto di Milano, rigenerando aree dismesse dove il passato deve lasciar posto al futuro o intervenendo su ciò che esiste creando bellezza e funzionalità e verde. È questo il nostro modo di reinventare la città».

«Loreto è una delle piazze più importanti di Milano. Rappresenta la più grande scommessa di trasformazione di una piazza milanese dai tempi della pedonalizzazione di piazza Duomo. Negli ultimi anni tante piazze sono cambiate, ne sono nate due nuove pedonali, di grandi dimensioni, come Gae Aulenti e Tre torri». È quanto dichiarato dall’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran.

Una nuova configurazione

L’area si riconfigurerà come organismo architettonico aperto destinato alla vita di comunità. Un piano ribassato e ipogeo sarà la vera piazza anfiteatro, adattabile a diversi usi temporanei pubblici come concerti, manifestazioni, mercati, attività sportive e occasioni di aggregazione. È previsto uno sviluppo dello spazio pubblico su tre livelli, per un totale del 69% della superficie. Saranno presenti, oltre a giochi d’acqua, colonnine di ricarica elettrica, rastrelliere e stazioni di bike sharing.

Viabilità e strategie sostenibili

Il traffico verrà posto ai margini della piazza per favorire gli spostamenti ciclabili e pedonali all’interno dell’area e la penetrazione tra i diversi assi stradali. Piazzale Loreto è caratterizzata da una configurazione geometrica di nodo di traffico dove convergono otto arterie principali della viabilità di Milano: Buenos Aires, Padova, Monza, Brianza e Abruzzi, Andrea Costa, Antonio Porpora e Andrea Doria. Sarà mantenuta la connettività lungo tutti gli assi principali, ma i flussi di traffico verranno rimodulati seguendo le nuove geometrie della piazza. Con la realizzazione di attraversamenti a raso in tutte le direzioni, la ridefinizione delle fasi semaforiche e la pedonalizzazione del primo tratto di via Padova. L’intervento su via Padova andrà a integrarsi e rafforzare i progetti dell’Amministrazione per la rigenerazione di 2km della via.

riqualificazione piazzale Loreto Milano (2)

Photo courtesy of Comune di Milano.

Commenti

commenti

Comments are closed.