Thanksgiving a Milano

Ringraziamento California Bakery

Pur non essendo una festa della nostra tradizione, il Ringraziamento, o meglio, il Thanksgiving è riuscito comunque a ritagliarsi un posto d’onore tra le festività acquisite, un po’ per moda, un po’ per abitudine. E Milano non si lascia certo sfuggire l’occasione di celebrarlo.

di Filippo Spreafico | 19 novembre 2015

Più del Natale, più della Pasqua, il Thanksgiving Day, è per gli americani una vera e propria istituzione, una festa in origine religiosa e collegata ai Padri Pellegrini, oggi invece decisamente laica e terrena, occasione oltreoceano per riunioni di famiglia e cene pantagrueliche a base di tacchino.
Festeggiato negli Stati Uniti ogni quarto giovedì di novembre e preceduto dalla buffa “cerimonia della grazia” che il Presidente americano in carica concede a due tacchini, il Ringraziamento è completamente estraneo alla nostra tradizione. Eppure complici cinema, televisione e letteratura, questa grande occasione di festa ha lentamente penetrato anche il nostro immaginario popolare, proprio come ha fatto Halloween negli ultimi venti anni.

Tradizione vuole che simbolo gastronomico del Thanksgiving sia il tacchino, il primo dono che gli Aztechi fecero agli spagnoli invasori. Chiaramente non immaginiamoci le anemiche fettine che compriamo al nostro supermercato di fiducia, ma piuttosto un tacchino in vero american style, capace di raggiungere anche i 18 kg di peso. Si conta che oggi vengano consumati circa 45 milioni di tacchini durante il Ringraziamento americano: praticamente uno per ogni famiglia. E ogni famiglia ha la sua ricetta per la preparazione e per il ripieno, che può comprendere castagne, salsiccia, albicocche, prugne, frutta secca e erbe aromatiche.
È chiaro che un tacchino di 18 kg richieda anche un forno altrettanto grande, come solo le cucine americane con i loro elettrodomestici a due ante sono in grado di offrire. Ecco che, contravvenendo alla regola numero uno della festa, ovvero una cena rigorosamente casalinga, a chi vuole festeggiare il Ringraziamento in Italia tocca rivolgersi al ristorante.

 

Dove si festeggia il Ringraziamento a Milano

Da qualche anno anche Milano offre una lista sempre più numerosa di locali che propongono la cena del Ringraziamento. Ecco dove festeggiare il Thanksgiving a Milano giovedì 26 novembre:

California Bakery
Ormai da anni un punto di riferimento per la cucina americana casalinga, California Bakery propone anche quest’anno il suo tradizionale Thanksgiving, sia in versione “seduta”, sia take away. Tra le varie portate legate alla tradizione americana, il menu include zuppa di zucca e castagne, tacchino ripieno alle prugne della California, patate dolci e ovviamente la tipica apple pie integrale. Prenotazione necessaria all’indirizzo: customercare@californiabakery.it.

Vintage Bakery
Anche Vintage Bakery, in piena zona Isola, organizza la sera di giovedì 26 novembre il suo Ringraziamento: protagonisti della cena la zuppa di zucca e zenzero, il tacchino al forno con salsa gravy e composta di mirtilli rossi, le carote caramellate e la tradizionalissima pannocchia grigliata. Oltre alla cena al ristorante, è disponibile anche il servizio di consegna a domicilio. Per prenotazioni o informazioni sulla serata: info@vintagebakery.it.

God Save the Food
Andiamo in area Tortona da God Save the Food per un altro Ringraziamento. Nel grande loft di via Tortona 34 avrete la possibilità di gustare il tradizionale tacchino ripieno e la tipica coleslaw, la celebre insalata di cavolo cappuccio e carote che accompagna tutti i grandi piatti americani. A chiudere la cena l’immancabile crumble di mele. Per la prenotazione andate sul sito ufficiale.

Erba Brusca
Nel ristorante con orto Erba Brusca il tradizionale Ringraziamento trova un connubio perfetto con lo stile tipico di questo locale, fatto di verdure a km zero (letteralmente!) e attenzione al mondo aromatico. Ecco che ad accoglierci alla serata saranno i biscotti al rosmarino, un’insalata di autunno con cachi e noci, clam chowder (zuppa di patate e vongole tipica di San Francisco) tacchino con purè di patate e ripieno di salsiccia e mele e una pumpkin pie in chiusura. Prenotazione sul sito.

Ribs & Beer
La formula scelta dal ristorante Ribs & Beer, specializzato nel barbecue degli Stati del Sud, è quella dell’all you can eat: prezzo fisso per mangiare il tipico tacchino ripieno affumicato con gravy, insalata di patate, contorno di fagioli con carne e tanto altro. Per info e prenotazioni visitate la pagina Facebook.

 

Foto in apertura: il tacchino ripieno di California Bakery (da Pinterest)

Commenti

commenti

Be first to comment