Loading...

CITTÀ

Chiude per sempre il Pont de Ferr

Il Pont de Ferr di Milano, ristorante custode delle tradizioni enogastronomiche dei Navigli, saluta con un caloroso abbraccio i suoi clienti storici prima che cali il sipario su un pezzo di storia milanese. Il locale di Maida Mercuri, che ha reso onore alla tradizione delle osterie rinnovandone le caratteristiche fondanti, chiude definitivamente ma lascia dietro di sé una storia di passione.

DI REDAZIONE CLUB MILANO

03 March 2022

È ufficiale, chiude il ristorante Pont de Ferr, luogo emblematico dell’enogastronomia milanese. Trentacinque anni di storia: una quantità infinita di menù, bottiglie, assaggi, bicchieri, plateau di formaggi, vassoi di salumi, degustazioni di dolci e brindisi. Maida Mercuri, Signora dei Navigli, lascia orfani i mille e mille clienti che dal 14 dicembre 1986 a oggi hanno goduto delle prelibatezze della cucina e delle magie enologiche della più giovane sommelier donna d’Italia.

Al Pont de Ferr, tra vini e memorie

Un racconto che attraversa gli anni e la città, da quando una giovanissima Maida sceglie di dire no a Sirio Maccioni, che la vuole responsabile sommelier al ristorante-culto “Le Cirque” di New York. L’idea è quella di servire con il supporto di pochi piatti iper-tradizionali i migliori vini italiani e francesi al bicchiere.

Una sfida straordinaria: le grandi bottiglie costano molto, quasi irraggiungibili per i ragazzi. E i ragazzi sono il vero target di Maida. Il passaparola promuove rapidamente il Ponte a punto di ritrovo degli appassionati di vino e distillati. Stufatina di asinella e pappardelle alla maremmana, pancette della Val Tidone e tome stagionate accompagnano calici di Sassicaia e Tignanello, Barolo e Amarone. Piatti amati anche da personaggi come Fabrizio De Andrè e Alda Merini.

Negli anni, si sono aggiunti gli Champagne, scovati tra i recoltant più segreti e sfiziosi, e i distillati che hanno fatto del Ponte il luogo d’elezione dei collezionisti di whisky. Ma soprattutto, è cresciuta la cucina, che nel 2011, complice il talento del giovane Matias Perdomo, conquista la stella Michelin. Nel 2014, lo chef di origini uruguaiane interrompe la liaison con il Pont de Ferr per aprire Contraste con i compagni d’avventura Simon Press e Tomas Piras. La nuova stella Michelin per lui arriva nel 2017.

Un nuovo inizio per Maida Mercuri, Signora dei Navigli

Il Pont de Ferr ha resistito finora, come un vero e proprio faro gastronomico della ristorazione e del quartiere. Ma oggi il Ponte chiude, seppur a malincuore. La decisione giunge dopo due anni di pandemia, tra ristori inadeguati e incertezze, con la consapevolezza che sarebbe stato molto difficile mantenere la propria identità in un contesto come quello dei Navigli che nel frattempo sono diventati teatro dell’omologazione. Per Maida Mercuri si apriranno nuovi orizzonti. La ritroveremo altrove, sicuro, per una nuova avventura di vita e di bottiglie.

Maida Mercuri Pont de Ferr

ARTICOLI CORRELATI


Iscriviti alla nostra newsletter
Utilizziamo i nostri cookies, e quelli di terzi, per migliorare la tua esperienza d'acquisto e i nostri servizi analizzando la navigazione dell'utente sul nostro sito web. Se continui a navigare, accetterai l'uso di tali cookies. Per saperne di più, consulta la nostra Politica sui Cookies.