La cotoletta “sbagliata”

cotoletta sbagliata

Da un’intuizione fortunata e originale del ristoratore Matteo Stefani, nasce a Milano la cotoletta sbagliata, interpretazione sui generis della tradizionale bistecca impanata simbolo della cucina milanese in Italia e nel mondo. Una ricetta nata per caso, ma destinata a diventare un successo.

di Marco Torcasio | 6 aprile 2021

Si dice che sbagliando si impara, ma alle volte uno sbaglio può rivelarsi un grande successo. In cucina capita spesso di sbagliare, ma la storia è piena di errori che si sono rivelati dei capolavori, apprezzati da tutti. Ultimo caso quello della cotoletta alla milanese “sbagliata”, nata nella capitale del piatto nella cucina di un ristoratore. Matteo Stefani ha saputo trasformare un esperimento nel suo marchio di fabbrica e in un originale escamotage per sopravvivere alla crisi scatenata dalla pandemia.

Cotoletta alla milanese sbagliata

La cotoletta alla milanese “sbagliata” nasce da una casualità in uno dei ristoranti della micro-catena *Anche di Milano. Il macellaio di riferimento di Matteo Stefani gli ha chiesto di aiutarlo a smaltire delle braciole di maiale. “Ne farò delle cotolette” ha risposto Stefani. “Un milanese come te che mi propone di fare la cotoletta con braciole di maiale, invece che con il vitello?”. E lui pronto: “Chiamiamola sbagliata allora”. Così ha preso vita la cosiddetta cotoletta sbagliata, preparata con lonza di maiale, uova, pane panko, mandorle, arancia e cristalli di sale, e poi fritta nel burro.

cotoletta sbagliata milano

Con i ristoranti chiusi per via delle restrizioni dettate dall’attuale emergenza pandemica, Matteo Stefani ha iniziato a confezionare sottovuoto le sue famose cotolette per spedirle in tutta Italia e in Europa. Il piatto viene messo sottovuoto per mantenere intatto il suo sapore fino al momento del consumo e riposto all’interno di una box refrigerata per rispettare la catena del freddo durante il viaggio. Una volta ricevuta a casa è sufficiente cuoce la cotoletta sbagliata in padella o al forno per gustarla come al ristorante in breve tempo. Sullo shop online della catena è possibile scegliere anche un’altra interpretazione “sbagliata” della cotoletta, la versione vegetariana, che al posto della carne utilizza la melanzana.

Altre ricette sbagliate

Ma gli errori celebri in cucina sono molti, anzi molte ricette golose o prodotti sono nati da distrazioni, mancanze di ingredienti in cucina o addirittura per scherzo. Anche un altro simbolo di Milano, il Panettone è il rimedio a un guaio accaduto nelle cucine di Ludovico Il Moro. Durante la vigilia di Natale, quando il cuoco bruciò il dolce da servire a tavola, il garzone Toni, cercò allora di improvvisare utilizzando gli ingredienti che aveva a disposizione per aggiustare l’impasto rimasto. Gli Sforza si innamorarono del risultato che chiamarono pan de Toni, da cui panettone. Seppure abbia tutto il sapore di una leggenda, è troppo affascinante per non credere che sia vera.

Indirizzi:

*Anche via Carmagnola 5 | via Perugino 18 | via Oxilia 7, Milano

Commenti

commenti

Comments are closed.